Serie A, Sampdoria-Genoa: il derby finisce 0-0

140

giampaoloLa Sampdoria non va oltre lo 0-0 nel derby contro il Genoa fallendo così l’occasione di avvicinarsi almeno per una notte a un solo punto dalla zona Europa League che ora rischia nuovamente di allontanarsi. Per il Genoa un buon pari che mantiene la squadra di Ballardini a distanza di sicurezza dalla zona salvezza.

PRIMO TEMPO

La prima occasione della partita è della Sampdoria al 7°minuto con Praet che per poco non sblocca la partita con un tiro dalla distanza che finisce alto. All’11’ Giampaolo è costretto al primo cambio per l’infortunio di Murru sostituito da Regini. Al 14° si fa vedere il Genoa con Rigoni ma la sua conclusione viene parata da Viviano. La gara va avanti senza grandi occasioni da gol, al 33′ ci prova Pedro Pereira ma la sua conclusione e debole e Viviano non ha problemi a far sua la palla. Il primo tempo si chiude cosi sullo 0-0 dopo tre minuti di recupero senza grandi occasioni da gol nonostante il buon ritmo della partita.

SECONDO TEMPO

La seconda frazione di gioco ricomincia senza cambi. Al 50′ occasione per la Sampdoria con Torreira che tira dal limite dell’area con il pallone che termina di poco lontano dal palo. al 61′ Praet viene atterrato in area di rigore da Rigoni ma l’arbitro e il Var lasciano proseguire. I blucerchiati insistono e al 63′ ci provano Quagliarella ma il suo tiro è debole e Perin fa sua la palla. C’è solo la Sampdoria in questo secondo tempo che va vicinissimo al vantaggio all’80’ ancora con l’attaccante napoletano e poi con Caprari ma Perin in entrambi i casi risponde presente e fa sua la palla. E’ l’ultima occasione della gara con l’Arbitro che dopo due minuti di recupero fischia la fine della partita.

TABELLINO

SAMPDORIA: Viviano, Murru(11°Regini), Ferrari, Silvestre, Bereszinsky(52°Sala), Torreira, Praet, Linetty, Caprari(81° Ramirez), Zapata, Quagliarella.

GENOA: Perin, Biraschi, Spolli, Zukanovic, Bertolacci, Hijiemark, Rigoni, Pedro Pereira, Laxalt, Pandev(61°Cofie), Lapadula(88° Galabinov).

AMMONITI: Pandev, Rigoni, Bereszinsky.