Serie A, il Napoli batte il Chievo con cuore e orgoglio

306

San PaoloIn un San Paolo gremito il Napoli centra il solo obiettivo utile da raggiungere ovvero vincere la difficile gara casalinga contro il Chievo. Ci riesce con il risultato di 2-1 grazie alle reti di Milik e Diawara che in zona cesarini vanificano il vantaggio del Chievo. La vittoria di ieri pomeriggio della Juventus ha portato i bianconeri a +7 e ottenere un risultato positivo per gli azzurri voleva dire restare agganciati al sogno scudetto. Sarri ha dovuto fare a meno di Jorginho e Albiol squalificati mentre Maran è stato costretto a rinunciare a Cacciatore per squalifica, Castro e Birsa per infortunio.

IL PRIMO TEMPO

Napoli e Chievo iniziano la prima frazione di gioco, con gli azzurri che cercano con le incursioni di Hamsik, Insigne e Mertens che però trovano la difesa attenta del Chievo.

Al 16′ nasce per il Napoli un’occasione d’oro di portarsi in vantaggio: da un ottimo recupero di Allan che passa ad Insigne sulla trequarti di campo, il napoletano fa arrivare una palla precisa per Callejon che solo davanti a Sorrentino di destro calcia alto.Callejon

Il primo tempo è un continuo assalto del Napoli, le colonne azzurre cercano di far male al Chievo scontrandosi però con una difesa vigile sorretta da Tomovic, senza permettere mai alle casacche gialle di inoltrarsi nella metà del campo controllata da Reina che fa da spettatore della partita.

Al 36′ dalla sinistra Mario Rui trova Hamsik in area, il capitano azzurro con il destro manda la palla all’esterno della rete di Sorrentino. Bisogna aspettare ben 38 minuti per vedere il Chievo riuscire a farsi avanti con Giaccherini che tira abbondantemente fuori a lato senza impensierire Reina.

Napoli e Chievo vanno al riposo dopo aver speso molto con diverse motivazioni: gli azzurri lanciandosi continuamente in attacco senza riuscire mai a sfondare e i giocatori del Chievo cercando di contenere gli assalti partenopei.

IL SECONDO TEMPO

SorrentinoIl secondo tempo si apre sulla stessa falsa riga della prima frazione di gioco. Dopo pochi minuti il Napoli si fa pericoloso con Insigne che però calcia debole e la palla è facile preda di Sorrentino.

Al 49′ De Paoli in area aggancia Mertens per un braccio, l’arbitro Manganiello non ha dubbi e concede il rigore ai partenopei. Dal dischetto il belga sciupa l’occasione di portare il Napoli in vantaggio con Sorrentino che para. La squadre, a causa del caldo e del nervosismo, diventano più lunghe in campo e i falli si sprecano da una parte e dall’altra.

Napoli ancora sfortunato al 56′, sulle conseguenze di un calcio d’angolo ai partenopei è negato il vantaggio prima con Mertens di testa fermato da Sorrentino e poi con una serie di rimpalli con Insigne e Koulibaly. Occasione per il Chievo al 60′, da una punizione dalla trequarti di Giaccherini, Bani fa da sponda per Stepinski che segna sul secondo palo. Il gioco però era già fermo per un fuorigioco dei veronesi.

Al 70′ il solito Sorrentino smanaccia su un tiro di Milik che si era trovato da solo davantiStepinski alla porta scaligera. Una palla in orizzontale sbagliata banalmente dal Napoli diventa un passaggio per Giaccherini che solo in area passa a Stepinski che dal limite non sbaglia. Chievo in vantaggio. Sorrentino si supera ancora proteggendo il vantaggio del Chievo negando il gol a Tonelli sullo sviluppo di un corner. Il finale del secondo tempo è un continuo assalto azzurro alla porta blindata da un Sorrentino che sta facendo la sua migliore partita in campionato. All’89’ ci pensa Milik a salvare l’onore del Napoli, da un passaggio di Insigne dalla trequarti il polacco di testa batte il portiere scaligero regalando il pareggio agli azzurri.

Gli ultimi minuti sono un delirio, il Napoli cerca il gol del vantaggio in ogni modo possibile con le ultime forze rimaste. Al 93′ Diawara controlla in area dopo un corner di Callejon e di sinistro regala la vittoria agli azzurri.

Il Chievo esce a testa alta dal San Paolo e il Napoli dopo tanta paura può tirare un sospiro di sollievo dopo essersi ritrovato fino a pochi minuti dal triplice fischio a -7 dalla Juve. Il sogno scudetto è ancora vivo.

 

TABELLINO

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Tonelli, Koulibaly, Mario Rui; Allan (70′ Zielinski), Diawara, Hamsik (64′ Milik); Callejon, Mertens (94′ Rog), Insigne. All. Sarri.
Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Depaoli, Tomovic, Bani, Gobbi; Rigoni, Radovanovic, Bastien; Giaccherini (81′ Leris); Meggiorini (52′ Stepinski), Inglese. All. Maran

MARCATORI: 73′ Stepinski, 89′ Milik, 93′ Diawara

Carla Di Somma

FOTO: http://www.napolimagazine.com/il-punto-di-vincenzo-petrazzuolo/articolo/video-nm-napule-al-san-paolo-prima-di-napoli-lazio- http://www.napolitoday.it/sport/ssc-napoli/callejon-convocato-nazionale-spagna.html https://www.tuttocalciatori.net/notizie/2013/01/chievo-verona-il-duro-comunicato-sulla-vicenda-sorrentino/ http://www.fantamagazine.com/rubriche/focus-on/focus-on-mariusz-stepinski-chievo-la-scheda-fantacalcio/ http://www.calcionapoli1926.it/news/387252/napoli-chievo-vendita-biglietti-settore-ospiti-tutti-dettagli