Inter-Juve, i misteri dell’Italia vittoriosa

524

La gara di stasera lascia l’amaro in bocca ai neroazzurri rimasti delusi dopo aver messo l’anima al Meazza contro la Juve soprattutto durante il secondo tempo. Il derby d’Italia è stato influenzato dagli errori arbitrali e dalla decisione di sostituire Icardi, in ottima forma e autore del pareggio momentaneo dell’Inter.

POCA CHIAREZZA

“Come si riparte dopo questa sconfitta? E’ la cosa più facile perché la squadra ha fatto una grande partita. Chiaro che va smaltita questa amarezza qui, la sconfitta non è meritata. E perché allora ce la devono imporre?” Così Spalletti commenta la partita in conferenza stampa al termine di Inter-Juventus. Allegri nel dopo partita invece ha detto “oggi ha vinto il calcio italiano”. Ma perché avrebbe vinto?

Il Var non è stato applicato secondo il regolamento perché si usa solo nel caso in cui ci sia un chiaro errore dell’arbitro. Nel caso del fallo di Vecino su Mandzukic, Orsato aveva visto e sanzionato il fallo dell’interista. Valeri ha richiamato la sua attenzione perché ha giudicato troppo blando il cartellino giallo. E perché allora non chiamarlo anche per il brutto fallo di PjanicOrsato si è avvalso della moviola anche per il gol di Matuidi in fuorigioco di almeno due metri. Gli errori o le sviste dell’arbitro hanno di fatto influenzato un match importante per la lotta scudetto e corsa verso la zona Champions League. Il campionato italiano sarà pure il più bello del mondo ma gli arbitri sanno regalare spettacoli da dimenticare.

FOTO: ilnapolista.it, cagliarinews24.it