Ufficiale, dalla prossima stagione via alle seconde squadre

2010

Sulla possibilità di iscrivere nella serie inferiore le seconde squadre da parte delle società del campionato italiano se n’era parlato soprattutto dopo la mancata qualificazione al Mondiale in Russia. Ora però arriva l’ufficialità e a confermarlo è Billy Costacurta, dirigente della Nazionale, che nel corso di un’intervista a ‘Undici’ in edicola domani e riportata da ‘Tutto Sport’, ha parlato di questa riforma e di come verrà attuata.

ECCO COME FUNZIONERA’

Queste le parole dell’ex difensore del Milan: “Ci sarà un bando. I club di Serie A potranno chiedere di entrare e iscrivere il loro secondo team al campionato di Lega Pro: occuperanno i posti dei club che non si iscrivono, quest’anno non ci saranno ripescaggi e i ‘buchi’ saranno occupati dai club che aderiranno al bando. Le squadre B saranno composte di calciatori under 21, con la possibilità di introdurre due fuori quota under 23 e dovranno avere in rosa un numero minimo di giocatori convocabili per le Nazionali italiane che stiamo definendo. Le squadre parteciperanno al campionato regolarmente, potendo essere promosse, o retrocedere. Con un’unica limitazione: non potranno mai giocare nel campionato della prima squadra”.

La speranza è che questa riforma dia la possibilità ai giocatori della primavera delle squadre di poter fare esperienza giocando tra i professionisti. L’obiettivo principale è cercare una maturazione più veloce dei giovani calciatori in modo da offrire alla Nazionale azzurra un parco di giocatori più ampio rispetto a quello attuale.

FOTO: fcinter1908.it, sportavellino.it