Viviani super, è sua la decima tappa della vuelta

203

Uno splendido Elia Viviani si aggiudica la decima tappa della Vuelta España battendo in volata Sagan e Nizzolo. Per l’azzurro si tratta del secondo successo in questa corsa spagnola.  Una frazione che arrivava dopo il giorno di riposo, con partenza da Salamanca ed arrivo a Fermoselle per 177 km quasi totalmente pianeggianti se si esclude un tratto in salita dove era presente l’unico gran premio di giornata a 29 km dall’arrivo. I favoriti per la vittoria della tappa erano Viviani e Sagan e i pronostici sono stati rispettati.

LA CRONACA DELLA TAPPA

Gara in cui non è mancata la fuga ma si sa in queste tappe è difficile precedere il plotone e cosi è stato. Ci ha provato per primo Jesus Ezquerra che sin da subito ha preso il largo. Gli scatti in testa al gruppo sono comunque continuati con Machado bravo a rientrare sull’uomo della Burgos-BH.

Il gruppo concede poco ai fuggitivi che raggiungono un vantaggio massimo di 3’30” al chilometro 53, troppo poco per poter impensierire il gruppo e cosi ai meno trenta dall’arrivo i battistrada vengono ripresi. Con il plotone tornato compatto ci prova Diego Rubio che guadagna fino a venti secondi ma a nove dall’arrivo viene ripreso.

Si arriva cosi allo sprint finale con Viviani dominatore e Sagan che deve accontentarsi solo del secondo posto. Nizzolo, Soto e Sarrau completano la top five dell’ottava tappa.

Nulla da segnalare per quanto riguarda la classifica generale con Simon Yates che resta in testa alla classifica con un secondo di vantaggio su Alejandro Valverde. Fabio Aru resta undicesimo a 1’08”.

FOTO: veronasera.it