Serena Williams, proteste esagerate o giuste?

89

GazzettaQuanto successo nella finale femminile degli Us Open continua a far discutere. La reazione di Serena Williams prima contro il giudice di sedia e poi nei confronti dell’arbitro sono al centro di discussioni ormai da giorni. La Gazzetta dello sport ha definito “la follia del weekend” il comportamento dell’ex numero uno al mondo che ha ricevuto prima il warning per un suggerimento sulla tattica da usare da parte del suo coach, cosa assolutamente vietata, e poi è stata privata di un game dall’arbitro dopo la rottura di una racchetta e continui insulti della giocatrice nei suoi confronti.

La Williams ha dato del sessista all’arbitro affermando che se fosse stato un uomo a protestare le cose sarebbero state ben diverse. Questo non lo sapremo mai, l’unica cosa certa è che Serena ha dato uno spettacolo a dir poco negativo mettendo quasi in secondo piano il capolavoro della Osaka vincitrice di uno slam inaspettato. Ecco forse Williams non accetta il fatto che ormai il suo tempo sta passando e ci sono tenniste in grado di battere la tennista più forte degli ultimi vent’anni.

Billie Jean King, icona del femminismo e grande tennista del passato, si è schierata dalla parte di Serena cosi come Vittoria Azarenka ed Ellen De Generes e siamo certi che nei prossimi giorni ci sarà altra gente a pronunciarsi su questa vicenda ma dopo questo Us Open va fatta solo una cosa, omaggiare Naomi Osaka per una vittoria straordinaria.

Durante la premiazione il clima è stato irreale con la gente che inneggiava la beniamina di casa. La Williams però ha poi invitato i tifosi a rendere omaggio alla Osaka:”Non voglio essere scortese. Voglio fare i complimenti a Naomi che ha giocato davvero bene la sua prima finale Slam. Basta fare buh, questo è il momento di Naomi che ha meritato di vincere“. E poi rivolgendosi al pubblico ha aggiunto:”Io supererò questo momento, statene certi“. Nonostante ciò in questi giorni si sta parlando poco di Naomi e tanto di Serena Williams perché come spesso accade si dà più peso alle polemiche che al gioco giocato”.


FOTO: euronews.com, foxsport.it