Krzysztof Piatek, il pistolero polacco del Genoa col gol nel sangue

51

Krzysztof PiatekSi scrive Krzysztof Piatek, si pronuncia Piontek ma fa rima con gol. É il nuovo attaccante del Genoa al comando della classifica dei bomber della serie A con 8 gol tra lo stupore generale. Il buon Krzysztof è arrivato in Italia in punta di piedi nonostante il biglietto da visita di 33 gol segnati in 66 partite disputate con la maglia del KS Cracovia. Numeri altisonanti ma pur sempre realizzati in Polonia. Fino a poche settimane fa Piatek era un perfetto sconosciuto, ma si è fatto conoscere a suon di gol ed ha addirittura già attirato le attenzioni dei principali club europei. Ad ogni gol mima i colpi di pistola, esultanza che gli è valso il soprannome de “Il pistolero”.

Le caratteristiche tecniche di Krzysztof Piatek

Piatek rappresenta il prototipo perfetto dell’attaccante moderno: ha un gran fisico ma è dotato di agilità, un ottimo stacco di testa, un bel tiro anche dalla distanza, tecnica ed una notevole grinta. Oltre a vedere la porta l’attaccante polacco è estremamente utile alla squadra, giocando bene di sponda e proteggendo all’occorrenza la palla spalle alla porta favorendo gli inserimenti dei compagni. É un vero e proprio cannibale del gol, ma si sacrifica molto per la squadra e questa è una caratteristica particolarmente apprezzata soprattutto dagli allenatori.

Parla Michal Probierz, ex allenatore di Piotek: “Il gol nel DNA”

Michal Probierz, ex allenatore di Piotek ai tempi del KS Cracovia, ha recentemente Krzysztof Piatekrilasciato un’intervista al Secolo XIX. “Voleva sempre migliorare– ha dichiarato il tecnico- e questa sua voglia di perfezionarsi l’ha portato dov’è ora. Pochi calciatori in Europa hanno il suo controllo di palla, calcia benissimo di destro e di sinistro. Va sempre a caccia del gol anche nelle situazioni più complicate, una dote importante che appartiene solo ai bomber di razza. Diventerà sicuramente un top player”.

Polonia, nazione esportatrice di bomber

Piatek è solo l’ultimo “prodotto” di quella fucina di bomber che è diventata la Polonia. Il più noto è Robert Lewandowski, che segna gol a grappoli nel Bayer Monaco ormai da anni. A seguire il napoletano Milik, il clivense Stepinski ed il doriano Kownacki, altro attaccante molto promettente. Piatek è l’ultimo arrivato ma se dovesse continuare su questa strada è destinato ad entrare di diritto nell’Olimpo delle stelle del calcio. Mentalità, tecnica e voglia di combattere non mancano al ragazzo, che sembra avere tutti i crismi per diventare un campione.

FOTO: gazzamercato.it, pianetagenoa1983.net, sportfair