Serie A, Inter Beppe Marotta ufficialmente amministratore delegato

7

Serie A, il giorno del passaggio di Beppe Marotta all’Inter è arrivato questa settimana, adesso può essere confermato che l’ex dirigente della Juve è il nuovo amministratore dell’Inter sotto comune accordo essendo stato stabilito durante il consiglio di amministrazione che si è svolto durante la settimana. A Marotta sono state attribuite le deleghe per l’area sportiva, mentre Alessandro Antonello manterrà la sua carica amministrazione ed economia della squadra rientreranno ancora per molto tra i suoi compiti.

L’intenzione primaria di Marotta era incontrare sin da subito i calciatori, non essendo possibile l’incontro è stato posticipato a venerdi 14 dicembre. La poltrona gli verrà ceduta dal vice presidente Javier Zanetti cosa già avvenuta in passato con Walter Sabatini. Il suo esordio avverrà proprio oggi 15 dicembre in occasione di Inter-Udinese, alle 18. Zhang è entusiasta del cambiamento ed infatti ha dichiarato: “Questo è un cambiamento importante per il Club, in linea con il nostro obiettivo di diventare una società vincente e un’azienda di successo. Come Inter, vogliamo vincere, appassionare, ispirare e unire le persone attraverso il calcio. Beppe Marotta è uno dei migliori dirigenti”. Insomma sembrerebbe piuttosto soddisfatto della novità, tra l’altro i due sono anche in ottimi rapporti quindi cosa si potrebbe volere e desiderare di meglio?

Serie A, le prime dichiarazioni di Marotta

Serie A, non appena concluso l’incontro ed ottenuto il suo nuovo ruolo Marotta ha rilasciato alcune dichiarazioni direttamente sul profilo Twitter del club: “Da oggi farò parte della grande Inter, ricoprirò una carica importante, quella di Amministratore Delegato dell’area sport, e per me è motivo di grande orgoglio. Sarà sicuramente un capitolo importante per la mia vita e per la mia carriera, piena di responsabilità ma questo non mi spaventa. Inizia un nuovo percorso, che deve essere vincente”.

Come per qualunque avvenimento o novità, anche in questo caso c’è chi è a favore e chi è contro, su Marotta i pareri si dividono abbastanza radicali, si ha paura di come si comporterà a capo di una squadra così importante, quali saranno le conseguenze. La squadra ha bisogno della presenza di personalità forti e competenti, Marotta potrebbe essere la persona giusta ma non si hanno certezze. Nessuno può concedersi sviste ed errori. Intanto i componenti del team sembrano aver accettato il nuovo amministratore, si parte quindi con il piede giusto forse, ma non ci sono certezze. Forse già dalla prima partita di oggi avremo modo di cogliere segni particolari per capire come andranno le cose in un futuro ormai prossimo.