Serie A: per Dybala la Juve come una seconda famiglia

8

Serie A, la Juventus può ritenersi molto fortunata avendo in squadra un’attaccante ricco di pregi e con pochissimi difetti. Stiamo parlando dell’attaccante Paulo Dybala che durante un’intervista a Otro parla del suo momento in bianconero e non fa mancare a nessuno dei suoi amici ed ai collaboratori del team i complimenti e gli apprezzamenti. E’arrivato da poco alla Juve ma è riuscito sin da subito ad inserirsi, a farsi accettare ed a collaborare un pò con tutti accettando i consigli e le correzioni di un pò tutti.

Le parole durante l’intervista sono state le seguenti:”Alla Juve mi hanno trattato molto bene fin dal primo giorno, mi hanno accolto come se fossi da anni con loro. Sono venuti tutti a salutarmi e parlare con me, ho capito com’era la vita in questa squadra. Ora che sono passati quattro anni posso dire che è la mia famiglia. Fin da quando sono arrivato è stato chiaro che una squadra come la Juve aspira a vincere tutti i titoli per cui gioca, ovviamente quest’anno, con i nuovi acquisti, le aspettative sono molto alte specialmente dopo i titoli vinti negli anni precedenti”. Com’è giusto che sia, il calciatore era timoroso, aveva paura di non essere accettato in squadra essendo uno degli ultimi arrivati ed invece a quanto pare è stato sorpreso ovviamente in positivo da un’atteggiamento di apertura da parte di tutti. Proprio grazie a questo ha avuto modo di crescere in fretta arrivando ad un grande gioco, di qualità, che forse in pochi si aspettavano.

Serie A, la Champions una grande delusione

Serie A, non si può fare a meno di ricordare però la pessima performance della squadra durante la Champions, le aspettative erano piuttosto elevate non solo da parte dei tifosi e sono state sicuramente deluse. Adesso però bisogna pensare al presente perchè sul passato non c’è nulla da fare. Nonostante tutto ci si può aggrappare agli ottimi risultati ottenuti durante le varie partite e che hanno portato molto avanti la squadra.

A proposito di ciò il calciatore ha dichiarato: “Siamo arrivati in finale di Champions League, ma non abbiamo vinto come tutti avrebbero voluto. Questo potrebbe essere un anno importante, la stagione è iniziata bene, la squadra ha fatto un sacco di punti e ha un buon vantaggio. Siamo consapevoli di potercela fare, ma dobbiamo avere pazienza. C’è ancora molta strada da fare, il campionato è molto lungo, non possiamo mettere il carro davanti ai buoi”. Il cammino è ancora lungo, vedremo come cambieranno le sorti della squadra, si spera in positivo.