Serie A, Di Francesco carica la sua squadra e si schiera con Ancelotti

7

Serie A, Di Francesco sembra essere soddisfatto degli ultimi risultati della sua squadra, il team in campo è riuscito a comportarsi davvero bene, ma adesso serve continuità per ottenere ancora altri risultati positivi. Solo in questo modo infatti si potrebbero mettere insieme parecchi punti che darebbero quindi grandi certezze, per fare questo bisognerà mischiare le carte e prendere decisioni importanti.

Intanto una prima decisione riguarda lo schieramento a favore di Ancelotti contro una piaga che si combatte ormai da parecchio tempo, forse tra l’altro in modo sbagliato, stiamo parlando del razzismo. I cori di tifosi razzisti fanno calcio uno sport sporco, quando invece dovrebbe essere considerato un passatempo divertente e pulito; la battaglia tiene unite tutte le squadre che adesso cercano di rispondere con un segnale forte.

Serie A, la proposta di Di Francesco

Serie A, Di Francesco si schiera dalla parte di Ancelotti ed esprime un parere circa la situazione abbastanza preoccupante e della quale nessuno sembra interessarsi. “Se lo Stato non riesce ad affrontare certe situazioni sta a noi dare risposte e fermarsi può essere una di queste. Oggi allo stadio si va ancora più per offendere che per tifare, e certi comportamenti, certi cori e certe situazioni, non possono essere lasciati correre, è necessario essere duri e decisi”.

Secondo lui bisognerebbe fermare il gioco per dieci minuti, questa potrebbe essere una risposta abbastanza importante che adesso è alla ricerca di appoggio e valutazioni. Parlando poi delle condizioni della sua squadra, afferma “Dzeko ha recuperato e potrebbe partire titolare, ma ci sono possibilità anche per Schick, che ha smaltito un piccolo acciacco e sta bene. Perotti ha giocato bene contro il Sassuolo ma andrà valutato attentamente, è appena tornato e forse due gare in così pochi giorni per lui possono essere un rischio. Pure El Sharaawy non ha i 90 minuti nelle gambe, ma potrebbe partire titolare, mentre Pellegrini è tornato ieri in allenamento ma sta bene e averlo per me è un grande vantaggio”, insomma nulla può essere considerato certo. Il calciomercato a gennaio non dovrebbe portare alcuna novità almeno fino ad ora così sembra perchè il mister ha deciso di lasciare libero ogni giocatore di scegliere e decidere per sè se rimanere o andare via, nessuno deve sentirsi costretto a rimanere controvoglia, al momento ciò che interessa davvero è riuscire a mettere insieme più punti possibile. Vedremo comunque cosa succederà durante il prossimo calciomercato e quali novità riserva Gennaio ed il 2019.