Serie A, Zapata, il centravanti più in forma

0

Serie A, il campionato è terminato e il nome del migliore attaccante è venuto fuori, Duvan Zapata il colombiano che gioca nell’Atalanta è riuscito a farsi notare dopo aver realizzato 4 gol su 5 durante una sola partita. Zapata in Serie A ha dato il meglio di sè ed infatti oggi è paragonato a Cristiano Ronaldo e Fabio Quagliarella che si sono classificati con quattordici gol. A Frosinone ha segnato un fantastico gol di testa prima dello scadere del primo tempo e altri 3 nella ripresa, di cui due su azione e un altro ancora di testa. Tutto era partito male, l’inizio di Zapata non era stato dei migliori in quanto aveva segnato solamente un gol, un inizio a rilento a causa della forma fisica non delle migliori.

Il calciatore è alto quasi 1 metro e 90 centimetri per circa 86 chili di peso, imponente quindi, di conseguenza il corpo ha bisogno di tempo per entrare in piena forma ed essere altamente performante. Mantenere elevate le performance durante il corso della stagione non è facile eppure è riuscito a dare sempre di più. I compagni di squadra fanno notare che trascorre il suo tempo a mangiare ed effettivamente il suo corpo ne ha bisogno. Oltre tutto questo, si pensa che l’inizio a rilento del calciatore sia stato dovuto ai preliminari di Europa League la cui preparazione estiva si è svolta parecchio in anticipo. Questo potrebbe avergli causato un ritardo di condizione, difficile riprendersi entro poco tempo.

Serie A, la storia di Zapata

Serie A, ma chi è Zapata? Ha 27 anni, arrivò nel 2013 in Italia facendo il suo ingresso nel Napoli comprato dagli argentini a 8 milioni di euro. Segnò circa 11 gol in 40 presenze con gol pesanti segnati pur giocando nel ruolo di riserva. Nonostante tutto, permise al Napoli di arrivare a Marsiglia in trasferta nei gironi della Champions League del 2013.

Dal 2015 al 2017 il Napoli lo diede in prestito all’Udinese, qui venne acquistato a titolo definitivo dalla Sampdoria ed in questa squadra riuscì a segnare 11 gol in campionato; il record è stato battuto domenica pomeriggio grazie ai gol segnati al Frosinone. Tutte le recenti prestazioni gli potrebbero dare garanzie di un certo livello nella nazionale colombiana e non solo, infatti a quanto pare il calciatore in estate dovrebbe partecipare alla Coppa America. Una presenza non da poco insomma, nonostante l’età e l’esperienza alle spalle, il calciatore ha ancora tanto da dare e i segnali sono tutti positivi.