Serie A, l’abbandono di Boateng e l’arrivo di Boga

31

Serie A, il Sassuolo inizia bene la stagione, l’arrivo di Jeremie Boga potrebbe risollevare gli umori e risolvere parecchie situazioni, ecco cosa ha dichiarato il calciatore in merito alla decisione di aderire alla squadra neroverde. “L’idea di venire al Sassuolo? Iniziata grazie a mio fratello, che è anche il mio agente. All’inizio di questa estate mi ha detto che il Sassuolo aveva contattato il Chelsea per il mio trasferimento ed abbiamo scelto il prestito. Dopo aver parlato con il mister e lo staff ho firmato”. L’attaccante ne aveva già sentito parlare, non tutti conoscono bene il Sassuolo, ma chiunque è in grado di parlare dell’ambiente sereno, familiare, entro il quale si svolgono le vite dei calciatori. E’ una grande famiglia a detta di tanti, anche di Boga che afferma: “Sembra una grande famiglia, è tutto perfetto. I compagni mi hanno accolto bene nonostante le iniziali difficoltà con la lingua”.

A proposito della Serie A, dice che vede nell’arrivo in squadra anche una grandissima opportunità di migliorare a livello tattico nonostante l’operazione che al momento potrebbe provocargli parecchi rallentamenti. E poi parlando della partita con l’Inter tuona: “Bella gara per noi, quando sono entrato il mister mi ha detto di attaccare e creare occasioni da gol per provare a vincere la partita. Nazionale? Ho sempre giocato nelle giovanili francesi, ma nella mia testa c’è sempre stata la Costa d’Avorio: ci siamo qualificati per la Coppa d’Africa e per me è un grande obbiettivo”. De Zerbi non sarà un problema per lui, nonostante il carattere determinato ed il modo di fare diretto e dritto al punto, è giovane e preferisce il buon gioco al cattivo, quindi è l’ideale un po’ per tutti coloro che vogliono giocare e vincere ma in modo corretto e pulito.

Serie A, la partita con il Cagliari ed i prossimi obiettivi
Serie A, la partita contro il Cagliari è una tra le più temute, ma il calciatore non si lascia abbattere. “Sarà una partita dove avremo molto possesso palla, quindi dovremo essere propositivi e creare tante occasioni da gol. Abbiamo sempre giocato bene contro le grandi squadre, ma dobbiamo migliorare contro le squadre del nostro livello e vincere anche contro di loro”.

Adesso l’obiettivo primario è arrivare tra le prime dieci squadre, vincere trofei importanti e non deludere i tifosi che sostengono i calciatori e la squadra.
La notizia dell’abbandono di Boateng ha sorpreso un po’ tutti, anche Boga che in merito a ciò dice: “Boateng al Barcellona? Non ce lo aspettavamo, ma penso che per lui sia la realizzazione di un sogno e gli auguro buona fortuna”.