Serie A, 8 giocatori diffidati per una giornata

0

Serie A, dopo la prima giornata di ritorno, il Giudice sportivo ha reso note le sue decisioni su 8 giocatori la cui sorte era appesa ad un filo, molti hanno tirato ad indovinare, altri hanno scommesso su squalifiche e multe e in pochi ci hanno preso. A quanto pare infatti non è stata fatta alcuna differenza tra gli 8 malcapitati, è toccato infatti lo stesso destino a tutti i giocatori essendo tra l’altro accomunati non solo dagli errori commessi ma anche da molte altre cose. Chi sono questi calciatori ai quali si è dovuto rinunciare?

I primi due sono Francesco Acerbi della Lazione e Edimilson Fernandes della Fiorentina che hanno subito un’espulsione ed una diffida a causa della doppia ammonizione durante la precedente partita. Entrambi hanno avuto comportamenti ingiustificabili, con parecchi richiami durante l’incontro, i richiami a quanto pare non hanno avuto buon esito. Nella diffida di legge “comportamento scorretto nei confronti di un avversario”.

Serie A, diffide, squalifiche e multe non solo per i calciatori

Serie A, i primi due calciatori diffidati sono stati svelati ma attenzione perchè ce ne sono altri sei che hanno subito lo stop per un turno e si tratta di Mattia Bani e Sofian Kiyine entrambi calciatori del Chievo, Gaston Ramirez della Sampdoria, Cristiano Biraghi della Fiorentina, Thiago Cionek della Spal e Stefano Sensi che gioca invece nel Sassuolo. Potremmo quasi dire che gran parte delle squadre si sono trovate dimezzate, probabilmente anche senza veri e propri motivi.

Ma non solo i calciatori, anche i tecnici hanno subito delle diffide, il tecnico del Sassuolo Roberto De Zerbi per esempio ha portato avanti proteste plateali contro il direttore di gara. A causa di questo comportamento è stato punito con una multa di ben 5.000 euro più diffida. E poi ancora per non farsi mancare nulla, diffida anche per Joachim Andersen della Sampdoria che almeno non dovrà pagare alcuna multa. Qual è stata la sua colpa? Ha protestato dalla panchina durante il match contro la Fiorentina. Invece per quanto riguarda le punizioni di squadra non si può fare a meno di ricordare il Bologna e la Roma che sono costretti a pagare la multa da 3.000 euro. Ultima squadra punita, l’Udinese che invece è stata protagonista di più episodi scorretti dei tifosi. Sembrano essere chiamate fuori poche squadre da questo largo giro di punizioni, tra l’altro una tra le poche è proprio il Napoli.