Serie A, brutte notizie per molti club

24

Serie A, proprio nelle ultime ore sono arrivate delle brutte notizie per parecchi club che da adesso si ritroveranno di fronte ad una serie di problematiche. Uno dei pochi argomenti difficili da trattare e di conseguenza da gestire non può che essere quello economico ed infatti le ultime notizie sui drammi dei club di Serie A non possono che riguardare questo campo. Più che di ultima notizia si tratta di una vera e propria mazzata sul regime di tassazione delle plusvalenze da calciomercato. La Corte di Cassazione mediante varie ordinanze ha imposto che queste plusvalenze dovranno essere regolate mediante tasse ordinarie e come tutto dovranno essere sottoposte alle imposte regionali sulle attività produttive.

Fino a quest’oggi per quanto riguarda il mondo del calcio, c’è stata un’aria molto leggera, niente regole severe a gestire la questione economica, molta libertà e serenità per acquisti, vendite ecc, pochi regolamenti, poche leggi, solamente accordi tra squadre. Ma come in tutto, anche nel mondo del calcio questo momento doveva arrivare prima o poi. Molti club calcistici stanno già rimpiangendo il passato, è il caso del Napoli di De Laurentiis che ad oggi aumenta i numeri bilancio solamente grazie a delle cessioni importanti come quella di Higuain e quella di Jorginho. Ma cosa cambierà in parole povere?

Serie A, il Napoli ed i cambiamenti in atto

Serie A, i cambiamenti che stanno già interessando in Napoli sono diversi, in termini Irap inciderà su molte operazioni, i club che hanno già difficoltà adesso a far quadrare i conti si troveranno in situazioni sicuramente poco piacevoli e davanti tanti ostacoli. Il Napoli in particolar modo ha una sola possibilità di salvarsi ovvero penare alla Champion e ai diritti tv per cercare di superare una certa soglia di guadagno che in genere dovrebbe andare oltre i 200 milioni di euro.

Nonostante tutto per il club napoletano sarà una lunga e difficile ripresa, rialzarsi sul mercato senza avere le spalle coperte da importanti multinazionali non sarà così semplice come si pensa, anzi. Ovviamente si parla del Napoli in quanto esempio, rappresenta il modello per molte altre società ma non è l’unica a dover imparare a gestire questa situazione a dir poco drammatica. Altre società in difficoltà saranno ad esempio la Roma e la Lazio, quest’ultima ad esempio si autofinanzia con le operazioni del calciomercato non avendo altre entrate. Chi riuscirà a fare i conti con la nuova tassa? Lo scopriremo solo vivendo.