Serie A, Zaniolo giocherà da titolare

24

Serie A, giorno 2 marzo, ovvero il prossimo sabato si terrà il derby tra la Roma e la Lazio, partita nella quale esordirà, per la prima volta come titolare, Nicolò Zaniolo. Molto elettrizzato, contento ed entusiasta riceve subito l’approvazione e il sostegno sia dei tifosi giallorosso sia della propria famiglia e specialmente dall’ormai ex giocatore in attacco Igor Zaniolo nonché padre di Nicolò che afferma: «Ho l’adrenalina a mille. Il derby è sempre una partita speciale, a Roma poi si respira un’atmosfera fantastica. Nicolò è carico, ma spero che sia più rilassato di me».

Nicolò Zaniolo, centrocampista giallorosso, negli ultimi mesi ha dato prova di essere in grado di poter gestire l’agitazione, soprattutto nelle partite importanti come quella d’andata contro il Porto. È anche consapevole di dover mettere in evidenza le sue capacità, come ha già fatto durante gli incontri della Champions. Il padre ribadisce che la gara è stata una bella messa in prova delle sue abilità e che ovviamente non deve fermarsi perché è solo all’inizio di una lunga carriera. Infatti, dichiara che: «non possiamo fare i finti modesti, le sue qualità sono innegabili, ma ovviamente non si deve fermare perché non ha ancora fatto nulla. Dovrà confermarsi nel resto della stagione e poi nei prossimi anni. Se si ferma ai due gol al Porto siamo all’inizio della fine».

Serie A: Rinnovo del contratto. Situazione possibile? 

Al termine di questa stagione verso giugno si terrà un incontro con la Roma per il rinnovo del contratto del centrocampista Nicolò Zaniolo, il quale ha tutte le buone intenzioni e tutta la volontà di portare a termine con esiti positivi le contrattazioni. Il padre Igor Zaniolo dichiara: «Raiola ha chiesto informazioni ed è interessato, ma Vigorelli resterà l’agente di Nicolò per tanto tempo. A fine stagione ci sarà un incontro con la Roma per il rinnovo, non ci saranno problemi. Da entrambe le parti c’è la volontà di chiudere positivamente la trattativa».

Nicolò Zaniolo ha adesso tutti gli occhi puntati addosso non solo per quanto riguarda la vita calcistica ma anche per quella privata. Il calciatore romano deve essere un punto di forza e motivo di crescita per i tifosi e specialmente per il club di cui fa parte. Nicolò infatti, preferisce trascorrere i sui giorni di riposo e di relax a casa al caldo con la propria madre in modo da restare poter restare concentrato per la partita di ritorno contro il Porto, il derby contro la Lazio e per tutte le partite della Serie A e della Champions League.