Serie A, incontri segreti e abbandoni

13

Serie A, l’estate 2019 sarà un’estate rovente per il calcio, in arrivo tantissime novità che metteranno molte squadre con le spalle al muro dato che a quanto pare molti allenatori sono destinati a cambiare aria. Una lunga lista vede coinvolto anche Luciano Spalletti, primo tra tutti in quanto sta deludendo parecchio la dirigenza dell’Inter. Su di lui avevano puntato in tanti, è sempre stato considerato uno degli allenatori più bravi e capaci di risollevare anche le squadre più indietro eppure a capo dell’Inter non sta dando chissà quali dimostrazioni, tanto da portare la squadra a pensare alla sua sostituzione.

Quindi a questo punto la notizia sembrerebbe essere ufficiale e possiamo dichiarare aperta la sfida tra coloro che vorrebbero prendere il suo posto. Tra tutti i nomi troviamo per esempio Mourinho che ha già dichiarato di essere disponibile a tornare da subito ed ovviamente Antonio Conte che piace molto a Marotta. Purtroppo però quest’ultimo è parecchio indeciso perchè se da un lato vorrebbe dentro Mourinho conoscendo le sue capacità tecniche elevate, dall’altro è attratto anche da Allegri. Anche Allegri nell’ultimo periodo sta avendo non pochi problemi con Agnelli che lo avrebbe letteralmente sfiduciato dopo l’incontro segreto che sembrerebbe essere avvenuto con l’amministratore delegato dell’Inter. Questa potrebbe essere l’occasione magica un pò per tutti.

Serie A, allenatori confermati e allenatori sostituiti

Serie A, per la Juventus quindi chi è in pole position? Zidane. Per la Roma in arrivo Di Francesco che a quanto pare potrebbe entrare in squadra entro la fine dell’anno, periodo durante il quale dirà addio all’attuale team. E al suo posto? Ecco due nomi importanti tra i quali toccherà decidere: Paulo Sousa e Maurizio Sarri che ai tifosi del Napoli non dispiacerebbe affatto o almeno questo si legge nei commenti sui social.

Lazio e Milan diversamente da tutte le altre squadre attenderanno fino alla fine della stagione per capire se è il caso di rinnovare Inzaghi e Gattuso che fino ad ora si stanno comunque comportando abbastanza bene. E’ inutile prendere decisioni affrettate, questa è la filosofia scelta dai dirigenti del Lazio e del Milan. L’unico club che almeno fino al momento sembrerebbe essere sicuro di ripartire dall’attuale mister è quello partenopeo, non c’è alcuna intenzione di cambiare Carlo Ancelotti. Insomma prima dell’estate succederanno parecchie cose non di poco conto, ci si dirige verso un terremoto che capovolgerà tante situazioni, eppure i tifosi pensano tutto questo sia necessario perchè se si vogliono ottenere buoni risultati bisogna effettuare cambiamenti anche se a malincuore.