Napoli, infortunio per Insigne

1

Napoli, Ancelotti subito dopo la sconfitta sul campo del Salisburgo con un risultato finale piuttosto deludente (3-1) dovrà rinunciare ad Insigne non si sa ancora per quanto tempo a causa di un problema muscolare che sembra non essere tanto grave. Gli azzurri riescono ad accedere ad ogni modo, con tanta fatica e questo risulta essere innegabile, ai quarti di finale di Europa League dove potranno dimostrare di saper giocare e tenere testa anche con un giocatore di valore in meno come Insigne.

Il calciatore infatti è costretto a rimanere fermo a causa di un problema muscolare che ha avvertito durante il riscaldamento. L’allenatore racconta che mentre la squadra si riscaldava, Insigne ha avvertito un fastidio all’adduttore inizialmente era stato sottovalutato, poi sotto insistenza di Ancelotti è stato controllato. Le sue condizioni non sono apparse gravi e non lo sono nemmeno adesso però hanno deciso per il suo bene di non forzare e di lasciarlo in panchina. A seguito di ciò è stato fatto il punto su Chiriches e Diawara: il primo ha avuto un problema muscolare e Diawara si è fatto un taglio sul collo del piede ed ecco quindi che Ancelotti è stato costretto a fare dei cambi drastici all’ultimo momento sostituendo Milik con Dries Mertens. Il Napoli in questo modo si trova totalmente rinnovato non sappiamo però se in positivo o in negativo data la nuova coppia difensiva Luperto-Chiriches, obbligatoria dopo le squalifiche di Koulibaly e Maksimovic e l’infortunio di Albiol.

Napoli, appuntamento a Venerdì

Napoli, dopo la clamorosa sconfitta che qualcuno si aspettava, mentre qualcun altro è stato totalmente colto di sorpresa, si attende il prossimo appuntamento cioè venerdì. Quello sarà un giorno davvero importante, lo dice anche l’allenatore della squadra azzurra che spera nel sorteggio ci sia anche la sua squadra tra tutte le più grandi ed importanti inserite.

Adesso il suo obiettivo, anzi l’obiettivo comune è tener duro più possibile fino alla fine giocando ogni partita nel migliore dei modi. Bisogna lottare con le unghie e con i denti dato che il team in campionato non è riuscito a posizionarsi in una posizione tranquilla, tutte le squadre per la Champions si stanno avvicinando piano piano. La squadra ha toccato il fondo con una grave battuta d’arresto non messa in conto giocando con il Sassuolo e adesso è il momento della ripresa con un obiettivo importante ovvero raggiungere almeno il secondo posto visto che arrivare primi in queste condizioni al momento non è possibile.