Napoli, Ancelotti: 2° posto meritato

46

Napoli, proprio nel giorno in cui il Napoli cerca di affrontare al meglio di rimonta contro l’Arsenal, Carlo Ancelotti ha partecipato ad un’intervista rispondendo a domande di vario genere. Secondo l’allenatore emiliano la vittoria del Napoli sul Chievo è stata fondamentale per ricominciare a credere nella squadra e nelle sue possibilità. La cappa di negatività che si era posata sul team è stata spazzata via nel momento migliore ovvero prima della sfida contro l’Arsenal.

Proprio quest’incontro ha permesso ai giocatori di dimostrare di essere in gamba, di recuperare dopo gli errori commessi nelle precedenti partite. Nonostante i risultati negativi del passato l’allenatore dice di essere parecchio soddisfatto anche del secondo posto che non è affatto un demerito del suo team ma un merito della Juventus che tra una caduta e l’altra riesce a mantenere un’andatura eccezionale non da tutti. E’ soddisfatto del suo ritorno in Italia, ha preso questa decisione dopo la bellezza di 9 anni, ha portato diversi cambiamenti nel Napoli eppure i calciatori si sono subito adattati senza se e senza ma. Afferma di amare la filosofia di vita dei napoletani che per passione e positività sono sempre pronti ad affrontare qualunque cosa.

Napoli, il parere di Ancelotti sulla Champions

Napoli, l’allenatore Ancelotti si è poi esposto in linea generale sull’andamento della Champions partendo dalla partita Ajax-Juventus che ha stupito un pò tutti perchè nessuno si aspettava questo risultato. la grande Signora battuta dall’Ajax, la squadra su cui nessuno avrebbe mai puntato. Secondo Ancelotti la partita è andata in questo modo perchè la Juve non si è fatta trovare pronta, mentre l’Ajax si è fatto trovare come sempre pronto e forte nonostante sia una delle ultime squadre che per l’appunto non è mai stata tra le favorite dall’inizio del torneo. Non sarà l’Ajax secondo lui a vincere la Champions ma con questa partecipazione dimostrerà per certo di essere all’altezza di qualunque altro team.

Ha parlato infine di Gattuso, ha dichiarato di essere rimasto piacevolmente colpito dal lavoro di Rino, non si aspettava riuscisse ad ottenere determinati risultati, lo ha sempre creduto un calciatore ed un allenatore in gamba ma non a questo punto. E’ astuto ed ha una grande tattica e se nonostante tutto ciò che sia lui che il Milan hanno dovuto affrontare quest’anno tra infortuni, nuova dirigenza, squalifiche varie, Higuain, sanzioni, fairplay ecc, il team è riuscito ad arrivare in Champions è certo si tratti di un vero e proprio miracolo.