Serie A, periodo nero per il Milan

5

Serie A, il periodo nero per il Milan sembra non voler giungere al termine, continuano ad esserci disguidi e problematiche per il team rossonero che non sta riuscendo a rialzarsi nonostante l’impegno e la professionalità da parte di tutti. L’obiettivo della squadra è sempre stato uno ovvero la Champions, nonostante ciò qualcuno continua a fare errori. Ivan Gazidis ovvero l’amministratore delegato del Milan durante un discorso alla squadra ha ammesso di aver visto ogni singolo calciatore impegnato e determinato, purtroppo però nella mattinata di ieri, il clima è cambiato ed è diventato parecchio teso. Come mai? Si è purtroppo presentato l’ennesimo caso pronto a far discutere, si tratta del caso Bakayoko.

Il centrocampista a quanto pare ha commesso un brutto errore, si è presentato all’allenamento con un’ora di ritardo, di conseguenza i suoi compagni nel frattempo avevano quasi terminato e lui è riuscito a partecipare solamente agli ultimi 10 minuti di lavoro. Questo gesto non poteva che infuriare Gattuso che ha deciso di portare tutto il team in ritiro punitivo per 5 giorni, fino al giorno della sfida contro il Bologna. In ualche altro caso probabilmente questo ritardato non avrebbe causato alcuna problematica, in questo caso invece si è trattato della goccia che ha fatto traboccare il vaso anche perchè oltre questo episodio ce ne sono stati altri nei giorni precedenti che hanno parecchio infastidito l’allenatore.

Serie A, la punizione del team: ritiro di 4 giorni

Serie A, ovviamente la squadra non era affatto d’accordo con la decisione dell’allenatore ed ha provato a fargli cambiare idea, qualcuno ha deciso di intervenire anche in privato singolarmente, il tentativo di farlo ritornare sui suoi passi è stato fatto più volte ma nessuno è riuscito. La scelta di Gattuso sembra essere irrevocabile e quindi alle 16 di questo pomeriggio avverrà il ritiro che terminerà lunedì sera con lo svolgimento della partita contro il Bologna. Ovviamente per Bakayoko ci sarà anche una sanzione perchè il suo errore non può essere punito solamente con il ritiro, la sanzione consisterà invece in una brutta multa che dovrà essere pagata entro breve tempo.

Oltre che questo è inoltre messo in discussione anche il suo futuro dato che a seguito dei suoi comportamenti la società che potrebbe non esercitare il riscatto. Nel frattempo Gattuso ha trovato altre soluzioni in campo che sono messe alla prova proprio in questi giorni. Una tra le tante è la disposizione 4-2-3-1, con Paquetà trequartista e il doppio mediano. E’ da rivedere il possibile il reinserimento a centrocampo di Biglia, dato che è probabile che Bakayoko venga escluso.