Champions, Momo Salah assente alla semifinale

11

Champions, per Momo Salah non c’è più niente da fare, l’attaccante egiziano del Liverpool si è infortunato durante il corso del match di Premier League contro il Newcastle ed è stato costretto ad uscire in barella al 73′. Domani si svolgerà l’incontro per la semifinale di ritorno di Champions League contro il Barcellona e secondo l’annuncio di Jurgen Klopp, manager dei Reds, lui sarà un grande assente. Le parole del manager sono state abbastanza chiare, il ragazzo non giocherà non per questione di precauzione ma perchè non è nelle condizioni di giocare.

Ha avuto una commozione cerebrale, sta sicuramente meglio rispetto ai giorni scorsi ma non è assolutamente nelle condizioni di poter scendere in campo e giocare come ha sempre fatto. Come l’ha presa? Male, è disperato come tutti ma la salute è importante e non si può fare diversamente. Potrà comunque tornare a giocare entro il weekend. La sua assenza per il Liverpool sarà pesantissima e probabilmente i suoi compagni ne risentiranno tantissimo. La finale di Madrid, per i blaugrana, sembra essere sempre più vicina.

Champions, il Liverpool è stanco

Champions, non sarà soltanto Salah il grande assente della partita di oggi, il Liverpool giocando contro il Barcellona dovrà infatti fare a meno di un pezzo da 90 come Roberto Firmino, attaccante brasiliano ancora alle prese con un brutto infortunio all’inguine. Per quanto riguarda lui, Klopp non ha voluto dilungarsi troppo, ha preferito confermare la sua assenza senza dare troppe spiegazioni in merito. Si è poi parlato delle possibilità di giocarsi la qualificazione a seguito del 3-0 che ha subito all’andata giocando contro il Barcellona. Ha fatto anche un confronto con l’impresa della Roma che aveva eliminato i catalani durante i quarti di finale di Champions pur avendo perso all’andata con un bruttissimo 4-1.

Adesso però la situazione è differente perchè i giallorossi segnarono fuori casa, adesso non è così per loro. Dichiara che la sua squadra è pronta a giocare e a vincere. Bisognerà essere duri e cercare di segnare più possibile per un minimo di 4 gol evitando ovviamente che il Barça segni e purtroppo siamo consapevoli del fatto che è una cosa molto difficile. Tra l’altro senza i due migliori attaccati al mondo la situazione è ancora più difficile. Nonostante tutto il team proverà a dare il meglio anche se non è detto che basti. E questa è una cosa che non succede molto spesso. Inoltre non ci saranno due dei migliori attaccanti al mondo, il che rende la situazione ancora più complicata soprattutto se consideriamo il fatto che la squadra è molto stanca dopo aver giocato 3 partite in nemmeno 6 giorni. Per il Barcellona sembrerebbe essere tutto molto più semplice dato che il team ha avuto la possibilità di cambiare tutti i giocatori durante l’ultima partita, sono quindi molto più freschi e riposati. Non sarà facile ma la stagione può concludersi nel migliore dei modi quindi perchè non provarci?