Champions, Mourinho parla di Klopp

6

Champions, quest’anno la Champions sta portando con sè tante chiacchiere e frecciatine a distanza, si è parlato degli arbitri, si è parlato dei calciatori, delle mosse sbagliate degli allenatori, del var e tanto altro. Le discussioni e il chiacchiericcio non accennano a diminuire nè tanto meno a fermarsi. José Mourinho e Jurgen Klopp non si sono mai particolarmente amati, sono sempre stati l’uno contro l’altro, si sono susseguite continue critiche ma non è mai mancato il rispetto anche nei confronti più duri ed aspri.

Il portoghese in tantissime occasioni ha sottolineato come da quando il collega si è seduto sulla panchina del Liverpool non ha mai ottenuto delle vittorie. L’ultima vittoria è stata una settimana fa, dopo 3 anni trascorsi in mezzo ai Reds, tutti e 3 completamenti vuoti. A differenza di molti altri però ha evitato di piangersi addosso ed ha reagito cercando di trovare le soluzioni migliori da applicare. Ecco quindi che anche nei confronti del più acerrimo nemico non si possono non spendere parole d’elogio, si arriva addirittura ad ammettere che l’impossibile può diventare possibile ma è necessario grande impegno, passione e volontà, tutto quello che è stato non poteva accadere in assenza di Jurgen. Klopp si è infatti dimostrato uno dei migliori, d’altronde le sue doti non sono mai state tenute nascoste.

Champions, la squadra ad un passo dalla vittoria

Champions, Klopp secondo il portoghese è uno dei pochi che meritano di giocare in Champions, ecco quindi che la stima nei suoi confronti sale non secondo una tattica o un obiettivo ma perchè merita davvero. Si tratta di giudizi ed idee che provengono dal cuore, dall’anima; probabilmente adesso sta dando il meglio di sè perchè si è trovato bene in squadra, gioca attraverso la collaborazione e l’empatia.

Il gruppo ha paura di arrivare a fine stagione senza avere nulla tra le mani, allo stesso tempo però sta giocando tanto bene dall’essere addirittura quasi campioni d’Europa. Qualora dovesse andare così Jurgen meriterebbe al 100% rispetto tante altre squadre che un pò grazie al fato e un pò grazie alla fortuna sono riuscite ad andare avanti pur non avendo giocato bene. Insomma la Champions di quest’anno ha tutte le carte in regola per essere indimenticabile, un misto di emozioni fino alla fine. Manca ormai poco al termine, tra meno di un mese scopriremo quale sarà la squadra che dopo tanto impegno riuscirà a portare a casa una delle coppe più importanti.