Champions, simpatici cambi di programma

7

Champions, Tottenham e Liverpool sono pronte a sfidarsi durante la finalissima del 1 giugno al Wanda Metropolitano di Madrid. Nessuno se lo aspettava eppure è successo davvero, Ajax e Barcellona che risultavano essere le squadre quotate per la finale sono invece state estromesse. A contendersi il premio finale sarà la coppia inglese e sarà la partita più importante del calcio europeo. L’attesa per l’incontro si fa sempre più interessante, ci si aspetta infatti una finale da urlo. Pochettino e Klopp si giocheranno il trofeo più esaltante che permetterà inoltre di dimenticare e lasciare alle spalle la stagione in Premier League.

Il confronto tra le due squadre ha già avuto inizio negli spogliatoi, il Tottenham avrebbe dovuto sistemarsi nello spogliatoio che in genere è destinato all’Atletico Madrid di Simeone. Ma si è verificato un improvviso cambio di programma che fa parecchio sorridere tutti in particolar modo i Reds. Questi ultimi infatti per ragioni di sicurezza avranno la precedenza e occuperanno lo spogliatoio precedentemente assegnato al Tottenham. Questo è sicuramente il più lussuoso, il più confortevole e Klopp con i suoi uomini ne potrà usufruire. Intanto il Tottenham dovrà accontentarsi di uno spogliatoio più semplice e tradizionale, sicuramente non appariscente che in genere è destinato alle squadre minori in trasferta al Wanda Metropolitano.

Champions, ecco le motivazioni del cambio degli spogliatoi

Champions, ci si chiede perchè questo improvviso cambio di spogliatoi, qual è l’obiettivo? La polizia spagnola e Madrid hanno preso questa decisione a seguito di un’attenta valutazione. Sono stati presi in esame, in particolar modo, i tifosi, le linee della metro ed i punti di incontro dei fan nella città. Si è deciso quindi che i tifosi del Liverpool dovranno arrivare allo stand sud con i biglietti della tribuna sud. I tifosi del Tottenham invece arriveranno alla loro tribuna, ovvero la tribuna nord e li avranno i biglietti. La decisione apre le porte della finale che accoglierà ben 16 mila tifosi inglesi in un ampio stadio che potrebbe ospitarne ben 63 mila.

Tra le due squadre non ci sono rivalità appartenenti al passato ed infatti per i Reds gli avversari storici sono Manchester United e Everton, mentre per gli Spurs sono Arsenal e Chelsea. Per quanto riguarda i punteggi, il Liverpool con 59 trofei è una delle big, con 5 Champions/Coppe dei Campioni, 3 Coppe Uefa e 3 Supercoppe europee. Invece il Tottenham è a quota 24 ed è anche il primo club inglese che è riuscito a vincere un torneo europeo. Le strategie fino ad ora utilizzate e che probabilmente verranno applicate durante la finale delle Champions saranno molto diverse. Il Liverpool ha speso molto per farsi trovare pienamente in forma arruolando Alisson, Fabinho, Keita e Shaqiri. Mentre il Tottenham non ha speso un euro e punta tutto sui suoi grandi.