Serie A, la Sampdoria domina la Juventus

4

Serie A, la Sampdoria è riuscita a dominare la Juventus, gol da brividi hanno dimostrato che chi è andato a Marassi ha avuto ragione. In primo luogo ci si riferisce alla festa di Fabio Quagliarella il capocannoniere che è stato super coccolato dal pubblico del Marassi. Una spledida standing ovation tutta per lui, i brividi al 33′ quando Marco Giampaolo lo ha richiamato in panchina. Acclamato ed osannato proprio per i miracoli e le grandi cose fatte in campo. Il calcio non è una scienza esatta ed è per questo che subito dopo sono arrivati i gol di Defrel e Caprari che hanno dato la spinta decisiva all’incontro. Nessuno se lo aspettava eppure le cose sono andate proprio in questo modo.

Così Allegri che giocando contro il Genoa aveva già incassato una sconfitta sulla panchina juventina, ha chiuso i suoi 5 anni in squadra con una sconfitta che fa parecchio male. Non toglie nulla alla sua carriera ed alle sue capacità, ma per i tifosi e per il team juventino rimane pur sempre una brutta delusione. A giorni gli amanti del calcio avranno modo di togliersi un grande dubbio ovvero: Giampaolo continuerà alla Samp? Sta per aprirsi una settimana di confusione, in primis perchè ci si chiede dove Giampaolo vorrebbe andare qualora dovesse decidere di lasciare il team. In secundis perchè si vorrebbe capire chi dovrebbe eventualmente sostituirlo. Purtroppo siamo tutti consapevoli che qualunque successore non sarebbe affatto all’altezza. L’allenatore del momento è tra i migliori, grande tecnica e grande capacità infatti ha spinto la squadra a grandi migliorie. Ci sarà un altro allenatore con delle caratteristiche se non altro simili?

Serie A, esordio per Manolo Portanova

Serie A, l’incontro è stato piacevole nonostante il finale non sia stato dei migliori. Inoltre grazie a quest’occasione, il terzo portiere Pinsoglio ha avuto modo di fare il suo debutto personale, mentre l’esordio interessante è stato quello di Manolo Portanova. Il ragazzo è diventato subito il protagonista della partita con grande personalità, tecnica e determinazione.

La Samp ha risposto colpo su colpo soprattutto durante il primo tempo, mentre per quanto riguarda Quagliarella non c’è stato molto modo di farsi notare e far vedere di cosa è capace. Non si è creata una vera e propria occasione però è riuscito a farsi applaudire con qualche interessante acrobazia. La partita era già fiammante di suo, con l’ingresso e le abilità di Defrel e Caparari però è diventata qualcosa di insostituibile. I tifosi avevano proprio bisogno di assistere a tutto questo.