Serie A, il Psg dice addio a Buffon

2

Serie A, Gigi Buffon ha deciso di lasciare il Paris Saint-Germain e così non sarà più il portiere della squadra a partire dalla prossima stagione. Il contratto del portiere italiano è in scadenza il prossimo 30 giugno, di conseguenza a scadenza non verrà rinnovato. E’ stato proprio lui a dichiarare di aver preso questa decisione e lo ha fatto tramite un messaggio Instagram. Ha scritto che anche se è passato solamente un anno non ha più voglia di proseguire perchè sente la necessità di vivere nuove sfide professionali. Ciò che lo renderebbe felicissimo al momento è casa sua, la sua famiglia e la città il cui ha deciso di vivere. Ha ringraziato tutti per l’accoglienza, per le emozioni e per le fatiche vissute assieme tutti uniti. Per lui i suoi compagni sono stati non soltanto compagni di lavoro e di viaggio, ma anche degli amici che lo hanno riempito di orgoglio e di entusiasmo. La stessa cosa vale anche per il Presidente Nasser e per i dirigenti. Augura a tutti un buon proseguimento nella speranza che le cose possano migliorare. La squadra è forte e lo è sempre stata, continuerà ad esserlo anche in sua assenza e di questo ne è certo.

Poi non poteva non citare i tifosi che gli hanno donato grandi emozioni e che lo hanno commosso non poco. Quest’esperienza lo ha reso ricco dentro e ha soddisfatto tutte le sue aspettative migliorandolo sotto tutti i punti di vista. L’avventura fuori dall’Italia deve però giungere a conclusione perchè non si sente più adatto a vivere fuori dal territorio italiano. Era inizialmente una sfida professionale, adesso non più.

Serie A, Al-Khelaïfi importanti dichiarazioni su Buffon

Serie A, anche il Psg ha voluto ringraziare Buffon per la collaborazione, il team ed i tecnici si sono trovati benissimo con lui e quindi dopo l’ufficialità del divorzio gli hanno dedicato bellissime parole. Tra tutti spiccano in particolar modo le parole di Al-Khelaïfi che ha dichiarato di non riuscire a dimenticare lo sguardo dei tifosi non appena hanno visto Gianluigi Buffon entrare in campo per la prima volta.

Erano entusiasti ed è stato proprio in quel momento che si è reso conto di aver fatto un importante affare. La scelta di lasciare l’Italia secondo lui era stata d’impatto, forte e coraggiosa, molto utile per la sua professionalità e la crescita sul campo di calcio. Peccato però che è durata poco perchè gli avrebbe potuto dare molto di più nel tempo.