Champions League: la squadra dell’anno è il Liverpool

0

Champions League, la squadra di quest’anno non può che essere il Liverpool campione di Europa per ben la sesta volta nella storia del calcio. Questa Champions è stata un pò una sorpresa perchè ha portato alla scoperta di squadre forti come l’Ajax, team sul quale nessuno avrebbe mai scommesso. Fino ad arrivare poi al Tottenham. E’ stata la prima Champions League che non ha visto volti noti come Messi e Ronaldo, nonostante questo ci sono stati altri protagonisti importanti. Il riferimento va a giovani che si sono comportati come eroi che non hanno perso occasione per dimostrare il loro valore, in tutti i casi sempre al massimo. La Uefa ha scelto il Liverpool e non soltanto, anche 20 calciatori che si sono messi in luce nella stagione.

Per quanto riguarda i portieri ed i difensori si parla soprattutto del Liverpool, la squadra di Jurgen Klopp che vanta Alisson, che si è reso protagonista in tutte le partite fino ad arrivare alla finale. Poi il secondo portiere scelto dall’UEFA è stato Ter Stegen del Barcellona. Non poteva mancare Virgil van Dijk, che è stato invece una delle presenze più importanti insieme ai suoi compagni Alexander-Arnold e Robertson. Anche De Ligt dell’Ajax è stato tra i protagonisti di questa Champions League. Infine è stato premiato anche Vertonghen del Tottenham.

Champions League, tanta qualità e fantasia

Champions League, a centrocampo la Uefa ha notato la presenza di molti talenti, soprattutto per quanto riguarda la squadra di Ten Hag. Non per niente l’Ajax ha dato modo di dimostrare di essere la squadra del calcio migliori, ha portato in campo dei rappresentati di valore. Stiamo parlando di De Jong e Ziyech. Del Liverpool c’è Wijnaldum, mentre del Tottenham c’è Sissoko, altri nomi importanti sono stati Kevin De Bruyne del Manchester City e Ndombelé del Lione.

Messi e Ronaldo non sono arrivati in finale quindi non hanno avuto modo di dimostrare abbastanza, nonostante questo sono stati scelti dalla Uefa perchè dei grandi campioni come loro non possono essere dimenticati, tralasciati, messi da parte. Non c’è però Salah tra i preferiti e questo purtroppo per lui è grave. Al suo posto spicca il nome di Mané. grazie alla tripletta in semifinale invece Lucas Moura è riuscito a guadagnarsi un bellissimo posto in questa top 20, citato subito dopo Sterling del Manchester City e Neres e Tadic dell’Ajax. Questa classifica è stata un insieme di soddisfazioni un pò per tutti.