Serie A, Juventus: Sarri a lavoro nonostante la polmonite

18

Serie A, poteva essere una semplice sindrome influenzale quella di Maurizio Sarri, ed invece si scopre che si tratta di una brutta polmonite. La malattia gli ha creato una serie di problemi e limiti a lavoro che però non lo hanno fermato. Adesso continuerà le cure prescritte dai medici e tornerà in forma come prima. Su questo non ci sono dubbi, Maurizio Sarri è un leader lo ha più volte dimostrato. Anche in questi giorni, giorni per lui pesanti, si è recato al centro sportivo della Juve dove ha programmato il lavoro con il suo staff. Ovviamente non era nelle giuste e migliori condizioni per reggere l’allenamento ma ha fatto quel che ha potuto.

Il club bianconero ha dato notizia del suo malessere attraverso un comunicato apparso sul proprio sito ufficiale. L’informazione è stata chiara e diretta: “Maurizio Sarri, dopo il riposo osservato, ha coordinato il lavoro del suo staff. Purtroppo non ha potuto dirigere sul campo l’allenamento a causa del persistere della sindrome influenzale, che lo ha colpito durante la scorsa settimana.”

Serie A, Sarri e la tacita sofferenza già da un paio di settimane

Serie A la Juventus, non perderà di certo il suo allenatore che è stato già sottoposto alle cure e precedentemente a tutti controlli e gli accertamenti del caso. La polmonite è stata confermata, dovrà solamente seguire una terapia specifica. Ad ogni modo serenità perchè tutte le notizie che hanno a che fare con lui verranno comunicate direttamente dal club che ha ricevuto l’autorizzazione per farlo.

L’allenatore in realtà stava già male qualche settimana fa a non aveva voluto rinunciare a presenziare l’amichevole estiva di Villar Perosa dello scorso 14 agosto. Per lui infatti, proprio questo è un appuntamento fisso al quale non poteva assolutamente mancare. La sfida si è giocata e si è conclusa 3-1 in favore della Juve.