Serie A, ecco le nuove regole del campionato

24

Serie A, le cose stanno per cambiare sul campo di calcio, i tifosi ed i calciatori dovranno imparare delle nuove regole delle quali si deve ancora discutere un pò. E’ indubbio che il campionato sta per iniziare ed infatti iniziano a venire fuori le prime informazioni in merito. Al momento sappiamo soltanto che ci saranno importanti cambiamenti in merito alle regole di gioco in campo anche per quanto riguarda gli arbitri. Bisognerà quindi fare un bel reset culturale, cosa che in Italia sappiamo che sarà molto difficile perchè non siamo molto abituati ai cambiamenti soprattutto se hanno a che fare con le regole. Le nuove regole infatti non avranno varie interpretazioni, ma soltanto una verità.

Oltre il fallo di mano, entrano grandi novità come il braccio staccato dal corpo sopra la spalla con l’intenzione di impattare il pallone. Quindi da adesso in poi basterà toccare la palla in modo poco poco sbagliato per andare incontro ad un rigore. E’ molto importante tenere bene a mente se non si vuole rischiare di perdere un incontro 10 a 0 senza veri motivi.

Serie A, gesti volontari o involontari, tutto cambia

Serie A, da adesso in poi quindi basterà che il pallone colpisca il braccio largo o in posizione innaturale quindi oltre l’altezza delle spalle o con movimenti che aumentano il volume del corpo sarà sempre fallo con calcio di rigore se è in area.

Se fino a poco tempo fa c’era la possibilità di usufruire di varie attenuanti, adesso non più. Nessuna attenuante come ad esempio lo è stata fino ad ora la distanza ravvicinata o qualsivoglia tocco dell’avversario. Unico concetto importante, unico presupposto preso in considerazione rimane la volontarietà del gesto sia per quanto riguarda gli episodi di mani che quelli di braccia vicine al corpo. Sarà invece considerato un gesto involontario quello di chi colpisce rinviando il pallone sul braccio o sulla mano maldestramente.