CONDIVIDI

Un po’ di delusione e amarezza per lo stop dell’azzurro Fabio Fognini nell’Atp Kitzbuhel 2017 in Austria. L’avversario poi era ostico certo, ma non impossibile: il tedesco trentatreenne Kohlschreiber, aveva una media non eccellente negli scontri sulla terra rossa, ma era con il vantaggio di giocare quasi in casa data la residenza in questa città del tennista. L’italiano inoltre sembrava in ottime condizioni, come da lui stesso affermato: prima la vittoria negli Atp 2017 di Gstaad poco tempo fa, poi un buon percorso in questo torneo alpino, fino al superamento di Bellucci nei quarti con una gara superba. Fabio non ha ripetuto la prestazione di pochi giorni fa. Il match sembra in bilico fino al terzo game, poi Fognini non riesce a piazzare delle battute di forza, tanto che l’avversario prende il sopravvento semplicemente controllandolo e palleggiando sulla lunga distanza. Quindi, grazie anche a un po’ troppi errori, si aggiudica il primo set per 7-5.

Secondo set della semifinale all’Atp Kitzbuhel

Per Fognini anche un problema fisico nell’Atp Kitzbuhel: braccio dolorante, ma torna comunque in campo per tentare un difficile pareggio. Anche nel secondo set le battute non sono sufficienti, e il tedesco ne approfitta per trovare punti sugli scambi, azzerando di fatto il vantaggio della battuta dell’avversario. Un grave handicap, perché l’azzurro non recupera più e cede anche il secondo set con un inequivocabile 6-3 nei confronti del numero 47 del ranking mondiale, il quale troverà in finale João Sousa. Il portoghese ha infatti battuto in due set combattutissimi il giovane austriaco e beniamino di casa Sebastian Ofner, classe 1996. I due si presentavano con gli stessi risultati nel torneo al match: per entrambi quattro vittorie e una sconfitta. Alla fine ha pagato l’esperienza maggiore del classe ’89 Sousa che si è imposto alla lunga per 7-6 7-6. La finale sarà quindi Kohlschreiber – Sousa oggi nel primo pomeriggio, alle ore 14.00 circa.