CONDIVIDI

La prima partita di Bega in un torneo Atp lascia tanto amaro in bocca all’italiano che nonostante il debutto nel circuito maggiore gioca un buonissimo match dove nei momenti caldi, forse per via anche della poca esperienza, non è riuscito ad essere calmo e lucido perdendo entrambi i set ma lottando in entrambi i set fino alla fine. Nel primo set il ventisenne azzurro entra bene in campo ottenendo subito tre palle break che però non riesce a sfruttare nel primo game di gioco. L’italiano inizialmente serve bene ma sul 3-2 Jaziri dopo aver salvato nel precedente turno di battuta una palla break, ne ottiene una che sfrutta appieno portando il set sul 4-2. Sembra un set avviato ad una conclusione rapida ma Bega reagisce e ottiene l’immediato contro-break riaprendo di fatto il set. Si vola velocemente fino al cinque pari dove Jaziri soffre un pochino nel game successivo ma dopo due vantaggi si porta sul 6-5 dove purtroppo la pressione per il nostro Bega si fa sentire con l’azzurro che va sotto 15-40 e Jaziri alla prima occasione ottiene il punto decisivo e chiude sul 7-5.

Debutto amaro in un torneo di ATP per Alessandro Bega che a Washington perde contro Jaziri 7-5 7-5

Nel secondo set ci si aspetta la resa dell’azzurro vista la poca esperienza e visto sopratutto il primo set perso, ed invece Bega gioca bene cosi come il suo avversario fino al quattro pari si va avanti senza break ma è qui che la tensione si fa sentire per il nostro azzurro che concede una palla per il 5-4 che Jaziri non spreca andando al servire per il match. Il tunisino però fallisce clamorosamente l’occasione con Bega che annulla ben tre match point e concretizzando l’unica palla break concessa. Sembra poter essere la svolta del mach perchè nel tennis l’inerzia di una partita cambia in un attimo. L’azzurro serve ottimamente e pareggia il set ma Jaziri non è da meno e con un servizio tenuto a 0 si porta sul 6-5 e Bega come nel primo set a ridosso del tie-break s’incarta, annulla un primo match-point ma non il secondo con il tunisino che vince nuovamente 7 a 5 e chiude due set a zeo con l’azzurro che chiude il suo primo match nell’ATP con tanti rimpianti. L’italia saluta cosi Washington visto che prima di Bega anche Fabbiano aveva perso nel primo turno del torneo da Mahut. Negli altri incontri vittoria facile per Dominic Thiem che batte con un doppio 63 lo svizzero Laaksonen mentre Nishikori, numero due del torneo, soffre parecchio contro Young vincendo al terzo set al tie-break per 7-5. Vittoria anche per Del Potro 2 a 0 contro Lacko.