CONDIVIDI

Anche la terza coppia italiana formata da Daniele Lupo e Paolo Nicolai è scesa in campo nella giornata di oggi. Come c’era da aspettarsi i due non hanno avuto nessun problema nell’affrontare la coppia australiana formata da McHugh-Schumann vincendo con un netto 2-0 ed ipotecando il primo posto nel girone. Una prova davvero ottima per gli azzurri che sbagliano veramente poco in tutti i fondamentali e dopo un inizio gara molto equilibrato prendono il largo vincendo anche il secondo match, conquistando come già detto precedentemente la qualificazione alla seconda fase. I primi punti della partita li mette giù Schumann, ma Nicolai con un buonissimo muro riporta in parità la situazione, ma gli azzurri faticano molto nella fase muro difesa mentre per quanto riguarda il cambio palla sono molto efficienti. Nella parte centrale del primo set due muri punto di Nicolai ed una grande difesa con contrattacco di Lupo permettono alla coppia azzurra di andare avanti 15-12, alla fine si concluderà 21-15 per i nostri. Il secondo parziale il discorso si chiude quasi subito dato che i nostri vanno avanti 9-2, da quel punto Lupo Nicolai continuano a non sbagliare nulla e a mettere giù punti su punti chiudendo e vincendo 21-8 sugli Australiani.

Male le italiane Menegatti-Perry

Per quanto riguarda il campo femminile invece tutt’altra storia, le italiane Menegatti- Perry dovevano conquistare una vittoria, non semplice dato che dovevano subire meno punti possibili. Le due italiane però non riescono nemmeno a vincere una partita su tre uscendo definitivamente dalla competizione internazionale, una grande delusione perché dalle due atlete ci si aspettava almeno una vittoria. L’ultima sconfitta è arrivata contro le Olandesi Flier – Van Iersel per 2-1 ( 21-18; 24-22 ;15-12), la differenza sostanziale tra le due coppie è il fatto che le olandesi sono riuscite a sbagliare veramente poco e le loro battute hanno messo in difficoltà la ricezione italiana. Il primo set ha visto “combattere” punto a punto entrambe le squadre, sul 10-8 per le azzurre le olandesi chiedono il tempo, al rientro in campo gli errori delle nostre due italiane compromettono il vantaggio e questo causa la sconfitta delle azzurre nel primo parziale. Il secondo set invece è molto più combattuto, si lotta punto a punto da inizio a fine set tanto che si andrà persino ai vantaggi; qui la determinazione delle nostre atlete permette loro di portare a casa il secondo set del torneo. Nel terzo set sembra di rivivere la fotocopia del secondo parziale, punto a punto fino al 12 pari, qui due ace di Flier permettono alle olandesi di chiudere e vincere la partita. La sconfitta costa cara alle nostre azzurre che vengono eliminate dal torneo.