CONDIVIDI
cancelo calciomercato inter valencia

L’Inter fa sul serio per Joao Cancelo. Il terzino del Valencia e della nazionale portoghese, nel mirino dei nerazzurri da tempo, potrebbe sbarcare a Milano nell’ambito di un complesso affare che vede coinvolti altri due calciatori: Ezequiel Garay e il chiacchieratissimo Geoffrey Kondogbia. Al Valencia, infatti, piace tantissimo il centrocampista francese dell’Inter in rotta con la società, tanto da saltare ingiustificatamente una seduta di allenamento per manifestare la sua volontà di essere ceduto. Ma lo scambio Kondogbia-Cancelo non convince appieno i nerazzurri, che hanno chiesto l’inserimento nella trattativa anche del difensore centrale Ezequiel Garay, che piace al ds interista Sabatini. L’idea dello scambio 2×1 è nato dall’idea dell’Inter di unire il prezzo dei cartellini dei due “valenciani” (15 milioni Garay e 30 milioni Cancelo) a quello della valutazione di Kondogbia (45 milioni). Se il Valencia accetterà le condizioni sarà un ottimo doppio colpo per l’Inter, che aggiungerebbe alla sua rosa due ottimi elementi (seguiti anche dalla Juventus) a costo zero grazie a un “esubero di lusso”. Col Valencia, inoltre, è praticamente fatta per il passaggio in Andalusia del difensore Jeison Murillo. Chi invece non è ancora sicuro di vestire il nerazzurro è Emre Mor: l’esterno offensivo del Borussia Dortmund stava per atterrare a Milano ma a frenare la trattativa già definita (prestito oneroso con obbligo di riscatto intorno ai 10 milioni) è stata la richiesta specifica degli agenti del giocatore: 5 milioni per aver curato l’operazione. E sono ancora ora calde per Patrick Schick.

Medel dice addio all’Inter: Gabigol in Portogallo?

L’Inter intanto dice addio a Gregory Medel: il difensore/centrocampista cileno ha firmato con il Besiktas, che ha ufficializzato l’acquisto con una nota sul suo sito. Al club di Appiano Gentile 3 milioni di euro e una percentuale sulla futura rivendita di Medel. Ora c’è da piazzare anche l’attaccante Gabigol, per cui si era trovata la sistemazione Sporting Lisbona in prestito. L’intoppo è sull’ingaggio: l’Inter sarebbe disposta a pagare metà dell’ingaggio del brasiliano (1,4 di 2,7 milioni l’anno di stipendio), mentre i portoghesi intendono pagare solo i bonus a obiettivi. Le società stanno lavorando per risolvere il problema ma serve un compromesso.