CONDIVIDI
nani lazio ufficiale

Colpo last minute che ora diventa ufficiale: Nani passa dal Valencia alla Lazio. É l’ala portoghese classe ’86 ed ex Manchester United il sostituto di Keita (ceduto al Monaco) per il tecnico Simone Inzaghi. É successo tutto in meno di 24 ore: il blitz effettuato ieri dalla dirigenza laziale con il club andaluso, il raggiungimento dell’accordo e le visite mediche di stamattina di Nani nella clinica capitolina Paideia. Il tutto prima della firma del contratto e dell’annuncio sul sito della Lazio: “La S.S. Lazio comunica di aver acquisito a titolo temporaneo con diritto di riscatto l’atleta Luís Carlos Almeida da Cunha “Nani” dal Valencia CF”. Operazione chiusa – secondo quanto riportato da Sky Sport – con la formula del prestito con diritto di riscatto fissato a 8 milioni di euro. Nani, campione d’Europa in carica con la nazionale portoghese e reduce da una stagione da 5 gol in 25 partite con il Valencia, indurrebbe ora con il suo arrivo l’allenatore Inzaghi a cambiare schieramento tattico, passando dal 3-5-2 con Felipe Anderson-Immobile coppia d’attacco a un 4-3-3 che vedrà il lusitano insieme ai due veterani biancoazzurri. Ennesimo capolavoro del presidente Lotito, il quale assicura alla sua squadra un calciatore di alto livello (e fame di riscatto) spendendo meno della metà della cifra incassata per Keita (30 milioni). Nani, tra l’altro, qualche mese fa era anche nel mirino dei cugini romanisti…

Non solo Nani: presi Pedro Neto e Bruno Jordao

La Lazio ha inoltre chiuso per due giovanissimi interessanti, anch’essi portoghesi come Nani: si tratta di Pedro Neto e Bruno Jordao, entrambi dallo Sporting Braga. In particolare il primo, classe 2000, è un attaccante esterno su cui Tare ha deciso di scommettere, battendo Xadas nel ballottaggio perché ha più esperienza (nonostante non sia ancora maggiorenne). La doppia operazione, realizzata in tempi rapidissimi, costerà in totale 15 milioni + bonus. E in difesa è ancora tutto fermo per il milanista Gabriel Paletta, non convinto dalla destinazione biancoceleste. Si punta dunque in extremis il terzino Federico Peluso del Sassuolo. In uscita, Kishna va in prestito all’ADO Den Haag (Olanda) e Djordjevic potrebbe finire all’Hellas Verona.