CONDIVIDI
calciomercato milan belotti

Stretta finale del Milan sull’attaccante che manca ancora alla squadra. André Silva infatti, seppur dotato tecnicamente, è ancora inesperto per Montella il quale vuole affiancargli un giocatore già formato della Serie A. In questi mesi di calciomercato sono circolate diverse voci. Una certamente è vera, quella su Kalinic. L’attaccante viola e nazionale croato è parcheggiato a Firenze dall’Ad Marco Fassone, in attesa di novità. Se l’affare Aubameyang non si concretizzasse, sarebbe lui la figura ideale per sostituire Bacca. Eppure il Milan sembra preferire i giocatori italiani per creare un nocciolo duro su cui far ruotare gli altri. Un po’ come il grande Milan di Sacchi e Capello. Per questo le mire su Belotti non sono affatto venute meno. Fassone sta infatti aspettando gli ultimi dieci giorni di mercato per mettere pressione sul Torino e convincerlo a vendere il bomber a cifre più ragionevoli. La clausola di 100 milioni si potrebbe quindi ridurre a 70-75 milioni più il cartellino dell’esterno d’attacco Niang. Mihajlovic non ha detto di no, purché quei soldi siano subito investiti per rafforzare la rosa granata. In uscita Antonelli, direzione Genoa per sostituire Laxalt.

Calciomercato nerazzurro: tre rinforzi

Spalletti è molto nervoso, aldilà delle dichiarazioni ufficiali. Gli erano stati promessi degli acquisti di peso, ma fin’ora sono arrivati solo Borja Valero e Vecino. Mentre diversi sono andati via (vedi Medel dopo tre anni nerazzurri e ora al Besiktas) o sono in procinto di farlo (vedi Murillo o Perisic). Poi c’è la questione Kondogbia, in rotta con la società e desideroso di cambiare aria. Destinazioni probabili Juventus o Valencia, da cui si potrebbero ottenere delle contropartite interessanti come Garay o Cancelo. Unica gioia per l’ex allenatore della Roma la trattativa estremamente solida con il classe ’96 Patrik Schick. Il ceco è seguito anche dalla Roma, ma la piazza nerazzurra potrebbe convincerlo di più. Questione prestiti. Uno tra Jovetic, Eder e Gabigol è destinato a trasferirsi per la prossima stagione. Più probabile il brasiliano, direzione Sporting Lisbona, dove troverebbe maggiore continuità di gioco.