CONDIVIDI
niang torino

Continua a tener banco la vicenda Niang in casa Milan che ha espresso più volte la volontà  di voler andare a giocare nel Torino dove ritroverebbe Mihajlovic che ha avuto già come allenatore quando il serbo sedeva sulla panchina dei rossoneri. Il francese ha rifiutato lo Spartak Mosca pur di andare a giocare con i granata dove andrebbe a completare un reparto offensivo di tutto rispetto con Belotti in attacco e dietro il trio Ljacic, Iago Falque e proprio Niang. Cairo ha alzato l’offerta a quindici milioni comprensivi di bonus convinto che questa offerta possa convincere il Milan a cedere il giocatore che rischia la rottura con la società nel caso la trattativa non vada in porto con i vertici alti che minacciano di mettere fuori rosa il giocatore fino a gennaio perchè il modo in cui l’attaccante sta dettando legge alla società rossonera non sta piacendo, iniziando dal famoso certificato medico per troppo stress che l’attaccante ha mandato alla società. Questo clima comunque potrebbe portare i rossoneri ad accettare quest’offerta pur di liberarsi di questo peso.

Niang-Torino, Cairo alza l’offerta: il Milan accetterà?

Intanto è saltata la trattativa per il passaggio di Gomez al Fenerbanche per via del mancato accordo sull’ingaggio nonostante la squadra turca abbia offerta il doppio di quanto percepisce attualmente al Milan. Il difensore ha chiesto ulteriori 500 mila euro in più che ha portato al fallimento della trattativa. Probabile che a questo punto il giocatore resti in rossonero. Parola fine anche per Keita con il senegalese che sta per accettare l’offerta del Monaco che ha individuato nell’attaccante della lazio il sostituto di Mbappe, passato al Psg. A questo punto il mercato in entrata del milan potrebbe veramente essersi chiuso con l’acquisto del giovane Tiago Dias classe 98 arrivato dal Benfica che inizierà la stagione con la primavera di Gattuso.