CONDIVIDI

Il Napoli punta forte (e improvvisamente) su Simone Verdi del Bologna. Il trequartista dei rossoblu, reduce da una buona stagione in Emilia, è finito nel mirino dei partenopei, tanto che il ds azzurro Giuntoli avrebbe contattato gli agenti del calciatore e il ds del Bologna Riccardo Bigon, secondo quanto riportato dal quotidiano Il Mattino. La risposta del dirigente degli emiliani però è stata inaspettata: per Verdi servono 25 milioni di euro. Una cifra che avrebbe smorzato gli entusiasmi del Napoli, nonostante i 6 gol e tante buone prestazioni in 28 presenze con la maglia bolognese. Troppi soldi anche in relazione alla concorrenza in attacco: alla corte di Sarri ci sono già Mertens, Milik, Insigne, Callejon e Ounas, senza contare i probabili esuberi, e spendere oltre 20 milioni per un giocatore che non partirebbe sempre titolare non sembra essere nelle intenzioni della società. Discorso rinviato ai prossimi giorni dunque, con la possibilità comunque di trattare puntando magari sull’ambizione di Verdi di abbracciare una grande piazza come Napoli.

Non solo Verdi: tutte le altre trattative del Napoli

Mentre tra poche ore il Napoli affronterà in Audi Cup l’Atlético Madrid, si lavora senza sosta per sistemare la rosa. Specialmente in uscita: oltre a Tonelli, infatti, a finire al Torino potrebbe essere anche Duvan Zapata, rientrato alla base dopo il prestito rigeneratorio all’Udinese. Un’operazione che potrebbe, eventualmente, avviare un discorso per il centrocampista Benassi e il terzino Barreca, che piacciono a Sarri. E sempre in uscita si registra una frenata per Giaccherini allo Sparta Praga: oggi l’esterno offensivo avrebbe dovuto accettare ufficialmente il club ceco ma l’offerta ufficiale non è ancora arrivata al ds Giuntoli. E intanto, in quel ruolo, lo Sparta sta per prendere Biabiany dall’Inter..  La stessa frenata che, in entrata, riguarda il portiere della Real Sociedad Géronimo Rulli, su cui il il Napoli è al lavoro per ridurre la cifra di acquisto (22 milioni la richiesta) senza però ottenere sconti dal club spagnolo; si ripensa dunque a Karnezis dell’Udinese. E mentre si monitora la situazione Keita, Ghoulam è un passo dal rinnovo: stando a Il Mattino, prolungamento fino al 2022 con ingaggio da 1,8 milioni l’anno fissi, con bonus che lo porterebbero fino a oltre 2 milioni a stagione. Nessuna clausola rescissoria, annuncio previsto prima del preliminare di Champions League. Dumitru, infine, ha lasciato il Napoli per l’Alcorcon.