CONDIVIDI
calciomercato napoli

Dopo la buona prestazione con l’Espanyol di ieri sera le conferme che il buon gioco di Sarri sarà confermato anche per questa stagione ci sono tutte. Eppure, sia tifosi che dirigenza sanno benissimo che ciò non può bastare se si vuole riportare lo Scudetto nella città partenopea che lo attende 18 anni dopo l’ultima volta. A questa squadra va data una profondità di panchina, capace di sostituire al meglio i titolari. A cominciare dal portiere. Reina pare rimarrà, ma solo per questa stagione. E allora De Laurentiis sta lavorando per il prossimo anno di prospettiva. I nomi sono quelli di Mattia Perin del Genoa, Bernd Leno del Bayer Leverkusen e Meret dalla Spal, uno dei quali sarà preso nel mercato di gennaio. Tanto del calciomercato Napoli dipenderà però dalle cessioni di giocatori che hanno trovato poco o nulla in termini di spazio. Quasi certamente a breve dal calciomercato Napoli vedremo salutare Tonelli (destinazione Fiorentina), Zapata (Sampdoria o Genoa) e soprattutto Pavoletti. L’attaccante ex-Grifone non ha mai convinto Sarri e ha praticamente bruciato sei mesi di carriera. Difficile il suo rientro a casa base, si lavora per il prestito al Benevento.

Il calciomercato Napoli guarda in Inghilterra

Se le cessioni avranno il rientro previsto, il Napoli si ritroverebbe con un budget superiore ai 50 milioni. A quel punto i dirigenti partenopei si recherebbero al Manchester, sponda City, per pagare in contanti il cartellino del giovane Zinchenko. L’ucraino è il pallino di Sarri, ma non è facile da raggiungere per le resistenze del club. Mentre con il procuratore l’accordo è stato raggiunto in settimana. Se il matrimonio non si potesse fare, si virerebbe sul talentuoso Verdi del Bologna. Per lui la piazza azzurra sarebbe perfetta per esplodere definitivamente. A lungo si è corteggiato Federico Chiesa, ma inutilmente. Il giovane attaccante della Nazionale non si muoverà da Firenze per almeno un altro anno. Infine un ultimo appunto su Giaccherini. Si è detto che l’esterno si troverebbe un po’ stretto con l’arrivo di Ounas e Mario Rui. In realtà da quello che sappiamo il Napoli sarebbe intenzionato a tenerselo per i molti impegni stagionali almeno fino a gennaio, se non arrivasse un’offerta degna della quotazione del cartellino.