CONDIVIDI

Zinchenko e il Napoli, un matrimonio che s’ha da fare. L’esterno offensivo del Manchester City, inizialmente inserito nell’operazione che porterebbe il portiere Rulli al Napoli ma poi slegato dalla trattativa, vuole solo l’azzurro. Questo quanto riportato da ESPN, con il calciatore ucraino che ormai ha in mente solo la Serie A. La base della trattativa ci sarebbe già, un prestito oneroso con diritto di riscatto di cui definire la cifra esatta. Zinchenko avrebbe rifiutato altre proposte dall’estero e non ha nessuna intenzione di trascorrere un’altra stagione in panchina al City. Non che al Napoli ci siamo meno concorrenza, ma tra campionato, Champions League e Coppa Italia l’ala avrebbe certamente più spazio. Si attendono sviluppi positivi nei prossimi giorni. E a proposito di Rulli, citato in precedenza, l’estremo difensore della Real Sociedad (ma con una percentuale del cartellino che appartiene al Manchester City) potrebbe sbarcare all’ombra del Vesuvio nel 2018, date le difficoltà riscontrate nell’affare con il club spagnolo. Prende piede, dunque, una nuova strategia: acquistare immediatamente Karnezis dell’Udinese come vice-Reina e, tra un anno, Rulli. In uscita è rabbia Zapata-Giaccherini: il primo vorrebbe subito andare al Torino ma il Napoli non lo sblocca prima del preliminare di Champions League di metà agosto (così come il difensore Tonelli), il secondo è furioso per la trattativa sfumata con lo Sparta Praga (che all’ultimo momento ha cambiato idea andando a chiudere per Biabiany dall’Inter) ed è ora alla ricerca di una nuova squadra.

Tra Zinchenko ed il mercato: ecco le possibili avversarie del Napoli in Champions

Intanto il 4 agosto il Napoli conoscerà il nome della sua avversaria nel playoff di accesso alla prossima Champions League (andata il 16 agosto, ritorno il 22 o 23 agosto). Tanti i club che potrebbero incrociare la squadra di Maurizio Sarri: una di queste, probabilmente la più pericolosa, è il Nizza: i francesi hanno rigenerato Mario Balotelli e dispongono di una rosa di giovani (su tutti Seri e l’ex Bayern Monaco Dante) con corsa nelle gambe e aggressività. Da tenere d’occhio anche i tedeschi dell’Hoffenheim e gli svizzeri dello Young Boys. Meno pericolose, ma pur sempre da affrontare con la guardia ben alta, le altre eventuali insidie Viktoria PlzenBrugesOlympiakosIstanbul BasaksehirSteaua BucarestBATE Borisov Salisburgo. Tutti avversari, comunque, assolutamente alla portata di un Napoli che quest’anno vuole recitare un ruolo da protagonista in Champions League.