CONDIVIDI

Gli USA vincono la CONCACAF Gold Cup 2017. La nazionale statunitense allenata da Bruce Arena si aggiudica l’edizione di quest’estate del torneo americano: battuta in finale la Giamaica per 2-1 al “Levis’ Stadium” di Santa Clara (California, USA) al termine di una gara dalle mille emozioni decisa solo a due minuti dal termine. A sbloccare la finale, di fronte a 63mila spettatori, è uno splendido gol su punizione dai 20 metri di Altidore, a un minuto dall’intervallo. Vantaggio che dura però pochissimo: al 49′, quattro minuti dall’inizio del secondo tempo, la zampata di Watson sugli sviluppi di un calcio d’angolo riporta il risultato sull’1-1 rimettendo in corsa la Giamaica. E quando lo spettro di tempi supplementari e calci di rigore stava per abbattersi sul “Levi’s Stadium”, Morris (capocannoniere del torneo insieme al peruviano Davies e al martinicano Parsemain) segna di prepotenza il 2-1 all’88’ e chiude gioco e partita. Mandando in paradiso gli USA e all’ “inferno” la Giamaica.

Il palmarés USA in CONCACAF Gold Cup

Per gli USA, che succedono al Messico campione nel 2015, si tratta della sesta vittoria nella loro storia della CONCACAF Gold Cup. Il battesimo avvenne nel 1991, prima edizione della coppa, quando gli Stati Uniti sconfissero in finale l’Honduras dopo i calci di rigore. Il bis arrivò solo undici anni dopo contro la Costa Rica, poi la sofferta vittoria del 2005 ai rigori contro Panama, il poker sul Messico nel 2007 e il quinto successo, il più recente, nel 2015 ai danni ancora di Panama. In mezzo però anche tante delusioni, su tutte quelle del 2009 e del 2011, quando il Messico (top winner della CONCACAF con 6 successi) annientò gli USA con, rispettivamente, dei secchi 5-0 e 4-2.

I gol di USA-Giamaica 2-1