CONDIVIDI

Sebastian Vettel in pole position al Gran Premio d’Ungheria: il pilota tedesco ha registrato il miglior tempo nelle qualifiche dell’undicesima gara del mondiale di Formula 1 (un fantastico 1.16.276, 48esima pole in carriera) e partirà davanti a tutti sul circuito di Hungaroring. Alle sue spalle, l’altra Ferrari di Kimi Raikkonen, per una prima fila tutta “Rossa”. Orgoglio Mercedes con il terzo posto di Vallteri Bottas, che fa meglio di un Lewis Hamilton in clamorosa difficoltà: il campione inglese si piazza quarto in griglia (un secondo di distacco da Vettel), davanti alla Red Bull del redivivo Max Verstappen. Ricciardo, sull’altra Red Bull, passa dal primo tempo delle prime due prove libere a un deludente quinto crono in qualifica, seguito da Hulkenberg (Renaut), le due McLaren di Alonso e Vandoorne e Sainz (Toro Rosso). Paul Di Resta, terzo pilota Williams e sostituto di Felipe Massa (malore) partirà penultimo. La Ferrari conquista a Budapest la pole position dopo oltre 10 anni, la Mercedes è avvisata. Partenza domani alle ore 14 (diretta tv su Rai Uno, Sky Sport F1, Sky Sport F1 HD).

formula 1 gp ungheria risultati qualifiche vettel

Le parole di Vettel, Raikkonen, Bottas, Hamilton, Ricciardo e Verstappen

Ecco le dichiarazioni dei piloti Sebastian Vettel, Kimi Raikkonen, Lewis HamiltonVallteri Bottas, Daniel Ricciardo e Max Verstappen, ai microfoni Sky, al termine della sessione di qualifiche al Gran Premio d’Ungheria 2017VETTEL: “Stiamo lavorando sodo, le ultime gare non sono state grandiose per noi ma cerchiamo di fare del nostro meglio. Passo dopo passo sono contento del livello raggiunto, ricordiamoci di dove eravamo dodici mesi fa e dove siamo ora… Domani sarà dura ma vogliamo vincere”. RAIKKONEN: “Non è andata troppo bene: ottimi partenza e arrivo ma ho perso qualcosa nella chicane, sentivo di avere la pole position a portata di mano ma il secondo posto va benissimo. Contento di come è stata migliorata la macchina tra prove e qualifiche. Ho risposto in pista alle recenti critiche, secondo me esagerate”. BOTTAS: “Siamo stati veloci per tutto il weekend ma sapevamo che la Ferrari avrebbe avuto un vantaggio qui, noi abbiamo dato il massimo. Dobbiamo fare ancora tanto lavoro con la macchina. il mondiale? É ancora presto, non guardo i numeri”. HAMILTON: “Quando esci dai box dovrebbero essere perfette e ogni volta che hai una vibrazione diventi matto… questo mi ha deconcentrato un po’, c’è da risolvere il problema di bilanciamento. Ma oggi le Ferrari erano troppo veloci. Sarà una grande lotta domani”. RICCIARDO: “Il circuito sembrava cambiato tra ieri e oggi, abbiamo fatto diversi cambiamenti alla vettura per adattarci senza però ripetere gli ottimi risultati delle prime prove libere, è stato frustrante. La Red Bull è una macchina da podio, domani saremo aggressivi”. VERSTAPPEN: “Le qualifiche sono andate meglio del previsto, non ero contento della macchina dopo le prove libere ma in qualifica c’è stata una svolta. Sono contento del risultato di oggi perchè venivo da un periodo difficile. Mi aspetto una gara interessante, sarà dura superare le macchine che avremo davanti, che sono molto potenti. Ma in partenza siamo forti e possiamo farcela”.