CONDIVIDI

Sempre più leader e uomo squadra Sebastian Giovinco che nella sfida del suo Toronto contro il New York City, ha annientato per 4 a 0 la squadra di Andrea Pirlo apparso non in grandi condizioni fisiche tanto da esser sostituito al 68esimo. A trascinare la squadra in questa goleada non poteva non essere la Formica Atomica che ha prima ha aperto le marcature, e poi si è ripetuto col suo marchio di fabbrica, la punizione: palla a saltare la barriera infilandosi sotto la traversa e per Giovinco si tratta del cinquantesimo gol con la maglia dei Toronto. Ad aumentare il passivo ci pensa Altidore mentre il 4-0 finale lo sigla Edwars su assist dell’azzurro. La squadra di Giovinco guida la classifica con ben sei punti di vantaggio, per in New York City di Vieira una sconfitta dura da digerire visto il passivo.

Giovinco super: Toronto batte New York City per 4-0

Giovinco continua ad essere decisivo per la sua squadra con la quale sta disputando il suo terzo campionato e con la quale sta andando in rete con una continuità spaventosa come solo a Parma aveva avuto. Ma bisogna ammetterlo che vederlo giocare in un campionato del genere dispiace veramente perchè la scelta di andare a giocare in Canada all’età di 27 anni perdendo anche la possibilità di giocare in Nazionale continua dopo diversi anni ad essere veramente poco condivisibile. La speranza che a fine stagione possa cambiare idea perchè a trent’anni può ancora dare qualcosa al calcio italiano. Potrebbe invece essere l’ultima stagione da giocatore per Andrea Pirlo che non sta brillando particolarmente in questa stagione e a 38 anni potrebbe dire addio al calcio al termine di questo campionato, con l’Italia che quindi nel prossimo anno potrebbe salutare altri due eroi del mondiale vinto nel 2006, perchè oltre a Pirlo anche Buffon si appresta a dire basta dato che la prossima sarà la sua ultima stagione.