CONDIVIDI

Com’era prevedibile la sesta tappa del giro della Polonia è costata cara a Peter Sagan che non è riuscito a mantenere la maglia di leader della classifica. Una tappa vinta da Jack Haig che è riuscito ad arrivare al traguardo in solitaria precedendo il gruppetto degli uomini migliori. Niente da fare per la fuga che aveva visto protagonista anche Moreno Moser. La vera bagarre in gruppo è iniziata ai meno trenta chilometri quando il ritmo imposto da Bmc e Quick Steep è costato caro a tanti corridori che si sono staccati tra cui Peter Sagan che non c’è l’ha fatta a restare con i migliori, del resto Sagan è un velocista seppur in arrivi su strappi riesce a dire la sua, ma su salite lunghe non può tenere il passo degli scalatori. Nel penultimo Gpm i migliori sono rimasti poco più di una decina con Jack Haig che ha provato una prima accellerazione non andata a buon fine ma al secondo tentativo è riuscito a prendere il largo dal gruppetto dei migliori.

Nella 6^ tappa del giro della Polonia trionfa Haig: Teuns è il nuovo leader della classifica generale

Il poco accordo tra gli uomini di classifica ha permesso ad Haig di mantenere il vantaggio riuscendo ad arrivare al traguardo prima di tutti precedendo Poels e Jungels giunti ai piedi del podio. In classifica generale a comandare ora c’è Teuns che precede di soli sei secondi Rafael Majka. Buona la prestazione di Vincenzo Nibali che è riuscito ad arrivare con i primi della classifica chiudendo in sesta posizione ed ora è ottavo in classifica generale e quest’oggi cercherà di migliorare la sua posizione  cercando di vincerlo questo giro della Polonia. Al momento è distante 25″ da Teuns e la tappa di quest’oggi prevede tante montagne che possono cambiare l’aspetto di questa classifica, lo spettacolo è assicurato.