CONDIVIDI

Iniziano le operazioni di mercato in casa nerazzurra. Sistemata la questione allenatore con l’arrivo di Spalletti ora le attenzioni della dirigenza dell’Inter sono rivolte tutte sulla squadra. La società come detto già nelle ultime giornate vuole prima sfoltire la rosa e crearsi un tesoretto da investire sul mercato da aggiungere ai 70-80 milioni che Zhang ha previsto di utilizzare per la sessione estiva. Ivan Peresic è l’uomo su cui la società vorrebbe far cassa visti i 50 milioni che il Manchester United offre alla società nerazzurra ma il mister vorrebbe tenerlo e magari cedere altri giocatori come ad esempio Medel che attende un rinnovo che non arriva e proprio per questo sembra poter essere uno degli indiziati della rivoluzione nerazzurra. Anche Biabiany e ai saluti direzione Sparta Praga per raggiungere Stramaccioni. Poi ci sono i vari Ranocchia, Peresic e Murillo.

Ma la notizia clamorosa sul fronte cessioni è quella di Banega che, arrivato con grandi aspettative, ha deluso esprimendo le sue qualità solo a sprazzi e ora dopo appena un anno è già ai saluti. Il Tigres , squadra messicana, ha offerto 13 milioni all’Inter che sembra aver accettato. L’ufficialità è prevista a breve. Per il mercato in entrata al momento le attenzioni sono rivolte sulla difesa sul quale Sabatini è in pressing su Rudiger, su cui la Roma chiede però 40 milioni cifra giudicata troppo alta, e su Dalbert del Nizza, 20 milioni la richiesta, ma sembra che si possa chiudere complessivamente a 40-45 aggiungendo magari qualche bonus. A centrocampo il sogno è Strottman che nonostante il rinnovo non è detto che non possa cambiare aria. In attacco i nomi sono i soliti Bernardeschi e Berardi ma ci sono grosse novità perchè l’arrivo di Di Francesco potrebbe far scegliere al giocatore del sassuolo di optare per la squadra giallorossa e quindi sembra probabile che alla fine Sabatini si butti a capofitto su Bernadeschi che cambierà certamente aria.