CONDIVIDI

Tottenham schiacciasassi nell’ultimo turno disputato di International Champions Cup: i vice campioni d’Inghilterra hanno liquidato il Paris Saint-Germain, sabato 22 luglio al “Camping World Stadium” di Orlando, con un perentorio 2-4. Gara spettacolare quella andata in scena in Florida, tra due tra i migliori club al mondo. Parte forte il Paris Saint-Germain di Emery, che sfiora il gol in un paio di occasioni, prima di passare in vantaggio al 6′ con la zampata di Cavani su pregevole azione di Rabiot. Il pareggio del Tottenham però non si fa attendere ed è Eriksen, al 10′, con un’impressionante cannonata di destro dai 30 metri ad insaccare all’incrocio dei pali alle spalle dell’incredulo portiere dei parigini. Quel Trapp che poco dopo, al 18′, compie un pasticcio nella propria area rinviando il pallone addosso a Dier e regalando clamorosamente l’1-2 agli inglesi. Ci pensa poi Pastore a siglare il 2-2 al 36′ dopo un’ottima giocata personale che manda in tilt la difesa avversaria.

La svolta del Tottenham nel secondo tempo

Nella ripresa il Tottenham, pur rischiando di andare in svantaggio su contropiede in alcune occasioni, sale in cattedra e regola definitivamente i Campioni di Francia. Dopo che Eriksen rischia di fare il bis alla voce “gol della domenica” con un altro missile dalla lunga distanza, terminato a lato, è Alderweireld con un potente diagonale dai 25 metri a siglare il momentaneo 2-3. A tre minuti dal termine, un altro disastro di Trapp: il portiere del PSG esce dall’area per rinviare una pericolosa palla a mezz’aria ma istintivamente la colpisce con un braccio: cartellino rosso e calcio di rigore trasformato da Kane, per il 2-4 finale. Nel prossimo turno di International Champions Cup il Tottenham affronterà la Roma (25 luglio), mentre il PSG se la vedrà con la Juventus (26 luglio).

Highlights Paris Saint-Germain-Tottenham 2-4