CONDIVIDI
Lee-Seung-Woo verona

Gli ultimi giorni di mercato hanno regalato alla serie A l’arrivo del Sudcoreano Lee-Seung-Woo arrivato al Verona dal Barcellona. Il giovane attaccante blaugrana non è il primo coreano ad arrivare nel nostro campionato dato che il primo fu Ahn Jung-hwan autore tra l’altro di una buonissima stagione con la maglia del Perugia di Luciano Gaucci con il quale giocò 30 partite realizzando anche cinque reti nella stagione 2001-02. La sua buonissima annata portò il presidente a riscattarlo ma il coreano, che in quell’estate del 2002 partecipava con la nazionale nel mondiale di Corea e Giappone, fu il protagonista della eliminazione agli ottavi di finale degli azzurri che furono eliminati dalla Corea del Sud nella famosissima partita arbitrata da Moreno che poi fece fuori anche la Spagna con il suo modo di arbitrare molto discutibile.
Il gol realizzato da Ahn porto Gaucci a esprimere parole durissime nei confronti del giocatore durante un intervista alla gazzetta:”non ho intenzione di pagare lo stipendio ad uno che è stato la rovina del calcio italiano”.
Ma la società aveva comunque già rinnovato il contratto ma Ahn s’impuntò dicendo chiaramente che non avrebbe più giocato in Italia dopo gli attacchi ricevuti e cosi prima andò a giocare nella J-legue per poi riprovarci in Europa ed infine tornare in patria. Con la nazionale insieme a Park-Ji-Sung è il miglior realizzatore nei mondiali con ben tre reti.

Lee-Seung-Woo, terzo coreano nella storia della serie A

Dopo Ahn il calcio italiano ha dovuto aspettare diversi anni prima di rivedere un coreano in serie A e cosi nel mercato invernale del 2017 il cagliari acquisto il nordcoreano Han Kwang-Song, primo nella storia del nostro campionato, classe 1998 che debutto con i sardi il 2 aprile e la settimana dopo realizzò la prima rete nel campionao di serie A contro il Torino che vinse quella partita per 3-2. Il Cagliari l’acquistò al termine del torneo di Viareggio dello scorso anno e la sensazione è che la società abbia visto bene anche vedendo la prima partita che il giocatore ha giocato con la maglia del Perugia, in prestito dai sardi, nel campionato cadetto realizzando una clamorosa tripletta.
Ora tocca Lee-Seung-Woo far bene come i suoi due colleghi con il giocatore che è stato ceduto a titolo definitivo dal Barcellona con cui ha potuto giocare solo nella Youth League disputando una sola partita nel campionato di secunda divisione. La società blaugrana lo aveva acquistato all’età di dodici anni sfidando anche le leggi Fifa con il giocatore che ha avuto l’appellativo di Messi Coreano ma per ora non ha ancora dimostrato nulla. Il Verona visto il quadriennale fatto firmare dal giocatore crede fortemente sull’attaccante e la curiosità è alta nel vedere cosa riuscirà a fare nel nostro campionato.