CONDIVIDI
marquez motogp gran premio austria

Non si ferma il Motomondiale: la MotoGp e le sue sorelline Moto2 e Moto3 tornano nuovamente in pista questo weekend con il Gran Premio d’Austria. Dopo la trionfale doppietta dello scorso anno, le Ducati sognano in grande sul circuito del Red Bull Ring, con il chiaro e ambizioso obiettivo di fare il bis. Vietato però sottovalutare le Yamaha, a caccia di rivincita con Valentino RossiMaverick Viñales, ma soprattutto di un carichissimo Marc Marquez che in sella alla sua Honda punta a confermarsi dopo il trionfo di domenica scorsa in Repubblica Ceca e volare sempre più in alto nel mondiale. E proprio Marquez, al comando della classifica piloti con 154 punti (14 in più di Viñales), ha espresso le sue sensazioni sulla pista e sul prossimo emozionante Gran Premio stagionale. “Il Red Bull Ring – ha spiegato Marquez – è un circuito dove l’anno scorso abbiamo faticato un po’, ma spero che quest’anno sarà diverso. Andiamo in Austria con sensazioni positive dopo quanto di buono fatto a Brno. Dopo quella corsa abbiamo studiato come ottenere una migliore accelerazione e ridurre l’impennata. Ovviamente abbiamo anche bisogno di una buona stabilità in frenata, quindi vedremo; come sempre sarà una questione di trovare un buon compromesso. Il Red Bull Ring è un appuntamento importante e faremo del nostro meglio per ottenere un buon risultato e conquistare punti importanti in campionato”.

Non solo Marquez: le ambizioni di Pedrosa e Rossi

A dare il massimo in pista, come sempre, sarà anche Daniel Pedrosa, compagno di scuderia di Marquez e quinto nel mondiale alle spalle di Valentino Rossi. “Come sempre – ha detto Pedrosa – sarà importante trovare un buon compromesso sul mezzo. Faremo del nostro meglio per ottenere un buon risultato e per ottenere punti importanti per il mondiale costruttori. Il Red Bull Ring è praticamente un nuovo circuito: ci abbiamo corso solo una volta e non abbiamo molta esperienza su questa pista. L’anno scorso abbiamo faticato per trovare una buona messa a punto, ma ora siamo ansiosi di centrare un risultato migliore”. E poi c’è un  mai domo Valentino Rossi, abituato a gestire le pressioni e pronto a dare battaglia anche in Austria: “Correremo su un circuito non molto favorevole per noi, ma spero che potremo lottare per un buon risultato. Ora il feeling con la M1 è buono e posso guidare meglio la moto, sono contento di questo e spero di poter lottare per il podio in ogni gara. Il Mondiale è ancora aperto e sarà importante prendere più punti possibile”.