CONDIVIDI
qualificazione mondiali 2018 italia spagna chiellini infortunato

Tutta o quasi la qualificazione Mondiale 2018 degli azzurri passa per la partita di domani sera con la Spagna. Ventura lo sa e ha chiamato i migliori che la Serie A può al momento fornire, al netto della condizione fisica non eccellente a causa degli allenamenti intensivi delle settimane di preparazione. La lista prevede come portieri Buffon, Donnarumma e Perin, mentre nel ruolo di difensori Astori, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Conti, D’Ambrosio, Damian, Rugani e Spinazzola. A centrocampo sono stati scelti De Rossi, Montolivo (a sorpresa), Parolo, Pellegrini, Verratti. Infine come attaccanti o esterni Bernardeschi, Candreva, El Shaarawy, Insigne, Belotti, Eder, Gabbadini e Immobile. Nella giornata di oggi a Coverciano si è tenuto prima una seduta in palestra, poi un allenamento specifico tecnico e tattico per preparare al meglio il 4-3-3 che scenderà in campo. Anche nella partitella disputata con una selezione giovanile della Fiorentina si è scesi in campo con questo modulo. Ventura però per la qualificazione Mondiale non scioglie affatto le riserve e potrebbe usare anche il 3-5-2, già ampiamente sperimentato, e la variante con un trequartista alle spalle delle due punte. Forse Verratti. Il Ct è cauto: “Sarà difficile. Se l’Italia non vince in Spagna da 70 anni vorrà dire qualcosa. Comunque noi andremo in campo per vincere anche perché il successo è il solo risultato utile. Sono fiducioso perché vedo i giocatori molto motivati a cercare la vittoria“.

Qualificazione Mondiale 2018: niente BBC in campo

Ventura mette dunque le mani avanti, e fa bene. La vittoria a Madrid sarebbe tanto difficile quanto utile: si scavalcherebbero i diretti concorrenti nel girone e tanti saluti agli spareggi che inevitabilmente ci coinvolgerebbero da secondi. In merito il presidente del Coni Malagò ha dichiarato: “Credo che quando c’è un risultato su tre non tutti i mali vengano per nuocere a livello di testa“. I convocati saranno utilizzati per l’importantissima partita con la Spagna appunto, e con Israele il 5 settembre a Reggio Emilia. Ma nel mentre della preparazione una vera e propria tegola si è abbattuta sugli azzurri. Chiellini si è infatti fatto male al polpaccio della gamba destra e salterà entrambe le partite. Il numero 3 è quindi tornato a Torino per ulteriori accertamenti. Se la Juve non avrà troppi problemi grazie all’acquisto dell’azzeccatissimo Höwedes, per gli azzurri è un problema. Questo ha infatti complicato i piani di Ventura, il quale sarà costretto a schierare Rugani. Pare infatti improbabile un cambio di modulo a poche ore dalla partita. A ogni modo nel tardo pomeriggio di oggi gli azzurri si imbarcheranno per la capitale spagnola e proveranno a fare una grande impresa contro i diretti rivali per la qualificazione Mondiale.