CONDIVIDI
italia qualificazioni mondiali russia 2018 israele tavecchio raiola

Dopo la pesante sconfitta con la Spagna a Madrid per 3 a 0 è ora di qualche bilancio per la Nazionale azzurra. Il girone dell’Italia si è infatti complicato maledettamente. Non solo la vetta del girone pare impossibile, con gli iberici scappati a + 3 e con una valanga di gol segnati nelle qualificazioni. C’è da considerare ormai seriamente lo spauracchio dei play off, i quali sono un vero terno al lotto in merito a quale squadra europea affronteremo. Non bisogna poi dimenticare le insidie di queste ultime partite: l’Albania di Gianni De Biasi ci tallona da vicino e non potremo più sbagliare a cominciare dalla partita di domani sera con Israele. L’ultimo match del girone si terrà proprio a Tirana e dunque guai a scivolare ancora. Non accedere nemmeno al Mondiale sarebbe il più grave disastro per l’Italia dal 1958. Tavecchio si è subito affrettato a difendere la sua scelta per la panchina: “Il sottoscritto ha contrattato il rinnovo con Ventura per dare al Ct una grande capacità nei confronti dei calciatori, un prestigio da spendere. Ho chiamato Ventura rinnovandogli la fiducia, faccia quello che deve fare e spero lo faccia bene“. E ha concluso: “L’ipotesi della non qualificazione dell’Italia al mondiale la riterrei un’apocalisse. Ma ci andremo. Se dovesse verificarsi il contrario faremo tutti gli atti a tutela degli interessi federali“.

Italia, qualificazione ai Mondiali di Russia in salita

A Reggio Emilia quale formazione vedremo? E’ probabile che l’Italia mantenga lo schieramento, annunciato prima della partita con la Spagna, che si è andato a schiantare. Non solo perché è il modulo con cui vuole nascondere la bassa qualità del gruppo al Mondiale, ma anche perché un qualsiasi cambiamento sarebbe un clamoroso autogol alle scelta fatta nella scorsa partita. Cambierà sicuramente qualche interprete però. A cominciare dalla porta dove parte favorito Donnarumma su Buffon. In difesa Barzagli e Bonucci lasceranno spazio a Rugani e Astori, mentre sui lati l’unico confermato è Darmian, con Spinazzola che verrà sostituito da Conti. Al posto del terzino dell’Atalanta rientrato a Bergamo è stato chiamato Zappacosta. A centrocampo, nonostante la prova impalpabile, ci saranno ancora Verratti e De Rossi, con Montolivo pronto a subentrare. In attacco invece tutto confermato, tranne Bernardeschi al posto di Candreva. Gli avversari arrivano con il morale a terra per la sconfitta in casa di misura con la Macedonia che li ha definitivamente tagliati fuori dalla lotta. Da segnalare infine il pungente attacco di Raiola contro l’Italia di Ventura: “E’ stato sbagliato tutto dal punto di vista tattico. Dobbiamo giocare un calcio più moderno“.