CONDIVIDI
icardi roma inter

Inter corsara all’Olimpico. I nerazzurri rispondono alla Juventus e volano in testa alla classifica grazie alla pesante vittoria in casa della Roma nell’anticipo della seconda giornata di Serie A. Finisce 1-3 per gli uomini di Spalletti (ex tecnico dei giallorossi) di fronte a 50mila spettatori, in una partita spettacolare e che più che mai dimostra l’imprevedibilità del calcio. Confermate le formazioni pronosticate nelle ultime ore. Gara vivace e divertente fin dai primi minuti, con l’Inter di Spalletti subito propositiva e che spaventa una Roma più sulla difensiva. La prima palla gol della gara infatti è sui piedi di Icardi, che all’11’ manda incredibilmente fuori il pallone a due passi dalla porta. Due minuti dopo i giallorossi rispondono con un clamoroso palo di Kolarov, il quale sfiora il secondo gol in maglia romanista con un mancino al volo che si stampa però sul legno. É il preambolo per l’1-0 Roma: Nainggolan pennella un cross in area per Dzeko, che stoppa di petto e insacca di destro al 15′, facendo esplodere la Curva Sud. I giallorossi sfiorano poi il raddoppio con un altro incredibile palo colpito da Nainggolan (siluro di destro da fuori area al 38′). L’Inter si risveglia al 43′ ma Alisson è attento a respingere una cannonata di Icardi, prima di andare al riposo.

Icardi capovolge tutto e l’Inter vola

L’Inter non entra in campo nel secondo tempo e per venti minuti è assolo Roma. Giallorossi aggressivi, feroci e che mettono alle corde i nerazzurri. E così, dopo un calcio di rigore non concesso per fallo di Skriniar su Perotti (mancato uso del VAR), lo stesso numero 8 romanista colpisce al 64′ il terzo legno di giornata con un meraviglioso interno destro a giro che coglie il palo interno. Due giri d’orologio e l’Inter, fino a quel momento assente, sale in cattedra e pareggia con Icardi, abile ad insaccare di destro su assist di Candreva (spezzando anche il suo digiuno all’Olimpico). Poco dopo la doccia gelata per la Roma: è sempre Icardi, con un movimento simile a quello del primo gol, a raccogliere un cross basso di Perisic e, a centro area, battere nuovamente Alisson per l’1-2 nerazzurro (quarto gol in due partite firmati dall’argentino). Rimonta completata da parte dell’Inter. Dopo due occasioni per El Shaarawy (salvataggio di Dalbert) e Nainggolan (alto), intervallate da una gran parata di Alisson su Icardi, l’Inter completa la fantastica rimonta all’87’ con il definitivo 1-3 di Vecino, al primo gol in maglia nerazzurra con un tap-in sull’ennesimo traversone basso di Perisic. I nerazzurri agganciano dunque la Juventus in testa alla classifica e si aggiudicano il primo big match del campionato, su un campo difficilissimo come quello della Roma, che si lecca invece le ferite e incassa la beffa dopo una gara quasi dominata.

Roma-Inter 1-3, i gol e gli highlights