CONDIVIDI

Quella tra Maurizio Sarri e il Napoli è una storia d’amore destinata a continuare. Ieri il tecnico toscano ha ritirato il premio Bearzot al Salone d’onore del Coni ed è stato accompagnato da Aurelio De Laurentiis“Con il Napoli ho un lavoro da finire. Ho il contratto ancora per un anno più due. Niente da dire su un ritocco”. Ha detto Sarri“Dedico questo premio ai tifosi del Napoli perché non sono riuscito a regalargli un traguardo che spero possa donargli a breve. Abbiamo fatto – prosegue Sarri partite molto divertenti e penso che alla base ci sia il divertimento in campo e così si divertono anche gli spettatori. Sono fortunato ad avere 25 ragazzi cresciuti ma che sono bambini dentro. Si divertono ancora come i bambini che giocano a palla. Loro si divertono e divertono anche me. Quando vado all’allenamento non penso mai che sto andando a lavorare”.  Per quanto riguarda il mercato, il tecnico dei partenopei ha detto: “Abbiamo raggiunto un livello molto alto e dal punto di vista economico, andare a prendere giocatori che potrebbero rendere di più è folle. La speranza è vedere i giovani crescere ancora. L’unica via possibile è andare a prendere giovani talenti per farli crescere. Il presidente De Laurentiis ha aggiunto: “Non possiamo sbagliare quei rinforzi che Maurizio riterrà importanti. E’ difficile migliorare questa squadra”.