CONDIVIDI

Continua senza sosta uno dei tornei ATP di tennis internazionale più interessanti dell’estate, anche se senza italiani in gara, come quello messicano di Los Cabos 2017, il quale terminerà domani 5 agosto. La notizia è senza dubbio l’eliminazione di Feliciano Lopez, testa di serie numero quattro del torneo. Lo spagnolo, che aveva superato agli ottavi Ebden per 6-4 6-4, deve arrendersi in tre set al bosniaco Dzumhur: 6-7 (2) 6-4 7-6 (2). Il campione parte bene, conquistando il primo set. Ma nel secondo pare perdere energie preziose, e sbaglia cose per lui facili: l’avversario prende il sopravvento, conquista la battuta nell’ultimo set e si riporta in parità. Decisivo il terzo set. Anche qui Lopez parte male e sembra cedere 5-3, per poi reagire e portarsi sul 5 game pari. Ma il bosniaco non cede nemmeno al terzo set point, recupera la battuta e strappa il set decisivo. Match appassionante, durato oltre due ore. Ora Dzumhur dovrà vedersela in semifinale con Querrey, il quale ha battuto il francese Millot in due set.

L’altra semifinale a Los Cabos

Per ora continua invece inesorabile la cavalcata del ceco Thomas Berdych a Los Cabos. Il numero uno del torneo ha infatti superato Mannarino. L’incontro però non è stato affatto facile. Il primo set infatti è andato a Mannarino, bravo a sfruttare gli errori in battuta dell’avversario e portarsi sul 6-4 nel primo set. Berdych allora si mette d’impegno e si porta avanti nel secondo set, mantiene il vantaggio e chiude 6-3, un set pari. Il francese tenta il tutto per tutto e nel terzo set si porta addirittura sul 4-1 nel conto dei giochi, per poi crollare inaspettatamente dal sesto game in poi. Neanche questa volta Mannarino riesce a superarlo, dopo un match che sembrava alla sua portata, peggiorando così i suoi risultati storici contro il ceco. L’altro semifinalista è una vera sorpresa, l’australiano Kokkinakis. Il tennista, che partecipa grazie a una wild card, batte infatti l’americano Fritz 7-6 6-2 e si rilancia in una semifinale di altissimo livello.